Categorie

Sàdeq Hedàyat

Editore: Feltrinelli
Collana: Le comete
Anno edizione: 2006
Pagine: 222 p. , Brossura
  • EAN: 9788807530173
Nato nel 1903, lo scrittore persiano Sadéq Hedayát si formò fra Teheran e Parigi, dove si sarebbe ucciso nel 1950. Nella sua opera riuscì a fondere le atmosfere oniriche di Poe e Kafka con gli echi del surrealismo e dell'esistenzialismo, senza voltare le spalle al retaggio della grande poesia mistica persiana. Allucinato diario della disperazione, La civetta cieca (scritto nel 1930, pubblicato prima in Francia, nel 1957 e poi in Italia, da Feltrinelli, nel 1960) illustra il tragico contrapporsi fra il solitario autore e un mondo esterno con il quale a quest'ultimo sembra vano ogni genere di rapporto. Una miriade di tenebrose visioni ricorrenti corrode il suo animo. Mitiga in parte questa sua ossessione paranoica la scrittura: solo così ha l'impressione di poter tornare bambino, immergendosi in quel mondo parallelo che coltiva dentro di sé da quando si è scoperto vivo solo in apparenza, o comunque non vivo come gli altri, contenti delle meschine illusioni quotidiane. L'alienazione che avvolge il protagonista viene qui magistralmente investigata, ma di altissimo pregio appaiono anche le descrizioni dell'oblio indotto dall'oppio e le numerose comparazioni, spesso all'insegna di una cruda fisicità. Nei racconti (già editi da Feltrinelli nel 1979), Hedayát dimostra di saper anche narrare, uscendo facilmente dal rovello claustrofobico del monologo interiore dominante nella Civetta: l'amara riflessione del libro maggiore si stempera allora in una raffinata ricostruzione di ambienti, personaggi, situazioni.
  Daniele Rocca

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    subhaga gaetano failla

    28/12/2013 20.35.55

    "La civetta cieca" è stata una mia lettura fondamentale. Ho ritrovato questo romanzo d'estetizzante e lussureggiante vertigine a distanza di oltre trent'anni dalla mia prima lettura. Completamente d'accordo con il commento di Renzo: Hedayat meriterebbe un'attenzione molto maggiore da parte di lettori, scrittori, editori e critica.

  • User Icon

    Renzo

    17/03/2013 07.56.00

    prosa di altissimo livello... Hedayat meriterebbe di essere più conosciuto...

Scrivi una recensione