Civiltà sepolte. Il romanzo dell'archeologia

C. W. Ceram

Traduttore: L. Borrelli
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Anno edizione: 2006
Formato: Tascabile
In commercio dal: 27 settembre 2006
Pagine: XXVIII-524 p.
  • EAN: 9788806185435
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 8,10
Descrizione
C. W. Ceram si è proposto, in questo libro ormai divenuto un classico, "di mettere in luce il carattere appassionante, drammatico, profondamente umano" delle ricerche archeologiche. In sua compagnia assistiamo ai favolosi trionfi registrati nelle scoperte di civiltà scomparse, al seguito di archeologi, scavatori, ostinati studiosi come Schliemann o Thompson, di quanti hanno rivelato civiltà dimenticate di cinquemila anni or sono. Partendo dal primo teorico della nuova scienza, Winckelmann, e giungendo alle moderne esplorazioni americane nei territori dei Maya e degli Aztechi, Ceram traccia un'avventurosa storia dell'archeologia nei suoi principali teatri: il Mediterraneo, l'Egitto, la Mesopotamia, l'America.

€ 8,10

€ 15,00

8 punti Premium

€ 12,75

€ 15,00

Risparmi € 2,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    dario c

    12/12/2018 19:44:17

    Un meraviglioso testo di infinita bellezza

  • User Icon

    FW

    03/02/2015 19:31:22

    All'inizio pensavo fosse un classico "mattone archeologico", e invece...bello bello, mai noioso, scorrevolissimo, letto in poco tempo. Ora devo assolutamente trovare un autore che allo stesso modo ha scritto le novità degli ultimi 50-60 anni...

  • User Icon

    philo

    27/08/2007 11:10:00

    libro magnifico di rara bellezza, da leggere assolutamente.

  • User Icon

    stefano

    11/12/2006 16:46:51

    Appena letta l’ultima pagina di questo libro sono tornato alla prima… ed ho ricominciato. E’ un libro che dovrebbe essere obbligatorio come testo scolastico. Racconta la storia in modo così avvincente da renderla, non solo digeribile, ma gustosa. Pur con rigore scientifico ce la propone così, come solo le guide turistiche (quelle in carne ed ossa) riescono a fare, partendo dagli aneddoti, dai fatti. Un libro che risolve grandi dubbi e che mette ordine alle nostre vaghe conoscenze di culture passate. Culture di cui sempre sentiamo e leggiamo, ma di cui sappiamo pochissimo. Un libro che ci rivela , quasi come facesse una confidenza, come si sia venuto a sapere ciò che della nostra storia conosciamo. Quando lo leggiamo avvertiamo di apprendere cose di interesse comune, con le quali però nessuno si trova a proprio agio. Ci sentiamo detentori di un segreto che possiamo spacciare a nostro piacimento. Un libro da tenere sempre sul comodino, da consigliare e regalare a chiunque, a prescindere dalla sua confidenza, dimestichezza, conoscenza, curiosità delle cose. E’ un libro giallo, di avventure, biografico, un saggio scientifico, un libro di storia, un manuale di consultazione, un libro di archeologia….. un romanzo, insomma. E’ stato scritto nel 1949 e mi chiedo come io abbia potuto scoprirlo solo oggi.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione