Classici italiani. Vol. 2 (3 DVD) di Gianni Amelio,Silvio Soldini,Valerio Zurlini

Classici italiani. Vol. 2 (3 DVD)

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Salvato in 5 liste dei desideri

€ 29,99

Punti Premium: 30

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Classici italiani. Vol. 2 (3 DVD)
Il deserto dei Tartari
Regia: Valerio Zurlini
Interpreti: Jacques Perrin, Vittorio Gassman, Giuliano Gemma, Philippe Noiret, Max Von Sydow, Jean Louis Trintignant, Fernando Rey, Francisco Rabal, Laurent Terzieff
Paese: Italia; Francia; Germania
Anno: 1976
Descrizione: Un giovane tenente è inviato, in una fortezza ai confini con il deserto, ai margini dell'impero austro-ungarico. La bramosa attesa dell'arrivo dei nemici logora i nervi anche ai più forti.
Supporto: DVD
Durata: 364
Area 2
Formato schermo: 1,85:1 1,66:1

Il ladro di bambini
Regia: Gianni Amelio
Interpreti: Enrico Lo Verso, Valentina Scalici, Giuseppe Ieracitano, Florence Darel, Maria Golovine
Paese: Italia; Francia; Svizzera
Anno: 1992
Descrizione: Un carabiniere accompagna in un lungo viaggio, alla ricerca di un istituto che li accolga, due bambini, un maschio ed una femmina, che hanno avuto un'infanzia difficile: tra i tre nasce un rapporto affettivo.
Supporto: DVD
Durata: 364
Area 2
Formato schermo: 1,85:1 1,66:1

Pane e tulipani
Titolo originale: Pane e tulipani
Regia: Silvio Soldini
Interpreti: Licia Maglietta, Bruno Ganz, Antonio Catania, Marina Massironi, Giuseppe Battiston, Felice Andreasi
Paese: Italia
Anno: 1999
Descrizione: Una donna viene dimenticata in un autogrill dal marito. Si ritrova a Venezia dove vorrebbe passare qualche giorno prima di tornare a casa, ma l'incontro con un cameriere islandese, un fioraio anarchico e un'estetista cambieranno la sua vita.
Supporto: DVD
Durata: 364
Area 2
Formato schermo: 1,85:1 1,66:1
Premi: 2000 - Nastri d'Argento Miglior Attrice Protagonista Maglietta Licia;2000 - Nastri d'Argento Miglior Attrice Non Protagonista Massironi Marina;2000 - Nastri d'Argento Miglior Attore Non Protagonista Andreasi Felice;2000 - David di Donatello Miglior Attrice Protagonista Maglietta Licia;2000 - David di Donatello Miglior Attore Protagonista Ganz Bruno;2000 - David di Donatello Miglior Attrice Non Protagonista Massironi Marina;2000 - David di Donatello Miglior Attore Non Protagonista Battiston Giuseppe
Pane e tulipani
Durante una gita turistica in pullman, Rosalba, una casalinga di Pescara, viene dimenticata in un autogrill. Un po' offesa, invece di aspettare che marito e figli vengano a riprenderla, decide di tornarsene a casa. Ma poi si ritrova su un'auto diretta a Venezia. Così ha inizio la sua avventura...

Il deserto dei Tartari
Giovan Battista Drogo, appena ventenne, tenente di fresca nomina, per il suo primo servizio viene inviato - forse per uno sbaglio - alla fortezza Bastiano, baluardo del morente impero austroungarico, posto agli estremi confini orientali, di fronte a un deserto che dai Tartari prese il nome.

Il ladro di bambini
A un giovane carabiniere viene assegnato il compito di condurre in un orfanotrofio la piccola Rosetta e il fratellino Luciano. Durante il viaggio si sviluppa un intenso rapporto tra il carabiniere e i due bambini, un rapporto straordinariamente delicato e poetico.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Ernesto

    28/05/2020 14:59:00

    "Il ladro di bambini" varrebbe da solo la spesa. Storia toccante e profonda, ma purtroppo l'epilogo lascia l'amaro in bocca. Il giovane Carabiniere Antonio in soli tre giorni era riuscito ad arrivare la, dove molto probabilmente nessun istituto o psicologo non sarebbe mai potuto arrivare, ma purtroppo la nostra stupida burocrazia ha rovinato tutto. Forse sarebbe stato più giusto da parte dell'insensibile poliziotto ascoltare anche la voce dei bambini. Vorrei dare punteggio pieno ma c'è qualcosa che me lo impedisce. Ci voleva un finale alternativo.

Pane e tulipani
Durante una gita turistica in pullman, Rosalba, una casalinga di Pescara, viene dimenticata in un autogrill. Un po' offesa, invece di aspettare che marito e figli vengano a riprenderla, decide di tornarsene a casa. Ma poi si ritrova su un'auto diretta a Venezia. Così ha inizio la sua avventura...

Il deserto dei Tartari
Giovan Battista Drogo, appena ventenne, tenente di fresca nomina, per il suo primo servizio viene inviato - forse per uno sbaglio - alla fortezza Bastiano, baluardo del morente impero austroungarico, posto agli estremi confini orientali, di fronte a un deserto che dai Tartari prese il nome.

Il ladro di bambini
A un giovane carabiniere viene assegnato il compito di condurre in un orfanotrofio la piccola Rosetta e il fratellino Luciano. Durante il viaggio si sviluppa un intenso rapporto tra il carabiniere e i due bambini, un rapporto straordinariamente delicato e poetico.
  • Distribuzione: Mustang
  • Classici italiani. Vol. 2 (3 DVD)
  • Produzione: General Video
  • Durata: 364 min
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti; Inglese
  • Formato schermo: 1,85:1
  • Gianni Amelio Cover

    Gianni Amelio si è laureato in Filosofia. Inizia a lavorare come aiuto regista e operatore negli anni Sessanta. Il debutto come regista risale al 1970 quando dirige la pellicola La fine del gioco, programma sperimentale della RAI. Gianni Amelio, nel corso della sua carriera ha vinto numerosi premi internazionali. Tra i film che ha diretto ricordiamo Colpire al cuore, Porte aperte, Il ladro di bambini, Lamerica, Cosí ridevano, e Le chiavi di casa; Tra i suoi libri: Lamerica (Einaudi, 1997), diario di lavorazione del film omonimo, Così ridevano (Lindau, 1999), Il vizio del cinema. Vedere, amare, fare un film (Einaudi, 2004), Le chiavi di Casa (marsilio, 2004), La stella che non c'è (Marsilio 2006), Un film che si chiama desiderio (Einaudi, 2010), L'ora... Approfondisci
  • Felice Andreasi Cover

    Attore italiano. Dopo una lunga esperienza come cabarettista al Derby Club di Milano negli anni '60 e una felice prova televisiva in Il poeta e il contadino (1972) con Cochi (Ponzoni) e Renato (Pozzetto), negli anni '70 e '80 partecipa come caratterista a diversi film comici di scarsa levatura, ma riesce anche ad apportare una personalissima vena di elegante e scorbutica anarchia in opere più apprezzabili quali Il sospetto (1975) di F. Maselli, Storia di ragazzi e ragazze (1989) di P. Avati, Un'anima divisa in due (1993) e Pane e tulipani (2000) di S. Soldini. Appassionato di pittura, ha scritto D'amore (diverso) si muore e, a teatro, è stato apprezzato interprete di Balzac, Goldoni, Beckett. Approfondisci
  • Giuseppe Battiston Cover

    Attore italiano. Dopo il diploma in recitazione alla Scuola d’arte drammatica Paolo Grassi di Milano lavora in teatro diretto soprattutto da A. Santagata. Al cinema esordisce con una piccola parte in Italia-Germania 4-3 (1990) di A. Barzini, e nel 1993 viene scelto da S. Soldini per Un’anima divisa in due, inaugurando un sodalizio che si rivelerà duraturo e proficuo: con il ruolo dell’impacciato idraulico che sogna di fare l’investigatore in Pane e tulipani (2000) vince il David di Donatello come miglior attore non protagonista e ottiene notorietà, consolidata anche grazie al personaggio del maldestro ladro di Chiedimi se sono felice (2000) di Aldo Giovanni e Giacomo e M. Venier. Tra le successive – e numerose – interpretazioni, quelle nei film di R. Benigni (La tigre e la neve, 2005), C.... Approfondisci
  • Antonio Catania Cover

    "Attore italiano. Dopo gli esordi al Teatro dell'Elfo di Milano, catapultato dal cabaret televisivo di Zanzibar nell'universo di G. Salvatores con Kamikazen - Ultima notte a Milano (1987), in perfetta sintonia con la messa in scena corale e un po' macchiettistica del regista milanese da Mediterraneo (1991) a Sud (1993), mette a segno ottime prove da caratterista anche con Aldo, Giovanni e Giacomo. Tra superficialità boriosa e ironico cinismo all'italiana, in Pane e tulipani (2000) di S. Soldini e soprattutto in In barca a vela contromano (1997) di S. Reali trova spazio per interpretazioni decisamente più credibili e complesse; ma è a proprio agio anche in piccoli ruoli agli antipodi (La classe non è acqua, 1997, di C. Calvi) come nel contesto drammatico (Il carniere, 1997, di M. Zaccaro).... Approfondisci
Note legali