Il club delle prime mogli (DVD)

The First Wives Club

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The First Wives Club
Regia: Hugh Wilson
Paese: Stati Uniti
Anno: 1996
Supporto: DVD
Salvato in 30 liste dei desideri

€ 7,99

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 7,99 €)

Brenda, Elise e Annie erano compagne di stanza ai tempi del college e facevano grandi progetti per il futuro. Quando si ritrovano al funerale di una loro quarta amica suicidatasi, si accorgono di avere avuto successo, ma anche di essere anche accomunate dal fatto di essere state abbandonate dai rispettivi mariti a favore di ragazze più giovani e attraenti. Le tre donne decidono allora di non stare a guardare, ma di reagire, architettando un piano per vendicarsi dei loro ex.
4,67
di 5
Totale 6
5
4
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    leanor71

    16/05/2020 13:50:04

    Film divertente, ma anche profondo. L'inizio si concentra sui problemi delle amiche ritrovate, nella seconda parte c'è la loro riscossa. Bello il finale, con le tre che vanno oltre le loro storie personali e scelgono di aiutare altre donne in difficoltà.

  • User Icon

    IB

    23/09/2018 16:53:35

    Tre amiche dei tempi dell'università si ritrovano, dopo anni di lontananza, per il funerale della quarta del gruppo morta suicida nonostante l'apparente serenità della sua vita agiata. La confidenza ritrovata le porta a condividere i dettagli delle loro vite e si riscoprono tutte e tre tradite ed umiliate dai rispettivi mariti. Da qui la decisione di unire le forze e le energie per vendicarsi dei loro uomini. Ma il divertimento non è solo nell'arguzia della vendetta escogitata dalle protagoniste; c'è anche la soddisfazione nel riscoprire la complicità femminile, l'importanza dei legami di amicizia e di parentela. E alla fine le protagoniste superano il limite del loro risentimento personale per mettere la loro esperienza al servizio di un bene "collettivo" per aiutare altre donne in condizioni di estrema necessità. Non solo divertimento, quindi, in questo classico della commedia.

  • User Icon

    Meer

    17/09/2018 17:59:56

    Uno di quei film che non ti stanchi mai di vedere. Meravigliose le interpretazioni delle attrici, una inaspettata frivola Sarah Jessica Parker e un grande insegnamento sulla amicizia. Cinque stelle non sono abbastanza.

  • User Icon

    Vincenza

    04/07/2018 10:38:46

    Un film memorabile che non mi stanco mai di rivedere. Protagoniste strepitose, storia divertente, finale di fuoco. Bellissimo.

  • User Icon

    matt

    28/06/2008 13:42:50

    Io vorrei puntare invece sul giusto mix di tre attrici favolose...tutte riescono a mantenere la propria individualità persino in una fusione perfetta come questa. Trama molto coinvolgente,buoni attori,battute esilaranti,lieto fine. Bella commedia adatta a chi vuole passare una serata divertente con gli amici (o da soli eheh)

  • User Icon

    Giuliano Costalunga

    22/07/2005 22:57:51

    Una strepitosa Bette Midler che si riconferma donna carismatica anche in situazioni difficili da gestire. Neppure un matrimonio che va a rotoli riesce a frenare la sua carica fortemente positiva, seppur intrisa di una nota malinconica. Che dire poi dell'esploit finale? Davvero un capolavoro di coreografia, musica e costumi. La voce di Bette, come sempre, suggella il tutto e lo consegna al sicuro successo.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente
  • Produzione: Paramount Home Entertainment, 2018
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 98 min
  • Lingua audio: Inglese (Dolby Digital 5.1);Italiano (Dolby Digital 5.1);Francese (Dolby Digital 5.1);Spagnolo (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese; Francese; Spagnolo; Portoghese
  • Formato Schermo: 1,78:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers
  • Diane Keaton Cover

    Nome d'arte di Diane Hall, attrice e regista statunitense. Molto legata a una caratterizzazione della donna indipendente, timida e vagamente nevrotica, abile nell'alternare registri brillanti e intimisti, esordisce in Amanti e altri estranei (1970) di C. Howard per poi interpretare la moglie di A. Pacino in Il Padrino (1972) di F.F. Coppola. Lo stesso anno mostra tutto il suo talento comico recitando a fianco dell'allora suo compagno W. Allen in Provaci ancora, Sam di H. Ross. Il sodalizio con il regista e attore newyorkese la porta a essere la protagonista dei film diretti da Allen negli anni '70, da Amore e guerra (1975) a Io e Annie (1977, Oscar come migliore attrice) a Manhattan (1979). Nel 1981 è in Spara alla luna di A. Parker e in Reds, diretto dal suo nuovo partner W. Beatty.... Approfondisci
  • Goldie Hawn Cover

    Attrice e produttrice statunitense. Sin da giovanissima segue corsi di danza e di recitazione. A soli sedici anni debutta in teatro e ben presto si rende conto che il suo vero talento è quello comico. Esile, capelli biondi disordinati, grandi occhi azzurri e un sorriso contagioso, diventa popolare grazie a uno spettacolo televisivo. Dopo un esordio in sordina, sul grande schermo trova la grande occasione con il ruolo della svampita ma dolce Niki in Fiore di cactus (1969) di G. Saks, con cui si aggiudica l’Oscar come attrice non protagonista. Nei film seguenti, per lo più commedie scanzonate, ripropone il personaggio che l’ha resa famosa: da Mi è caduta una ragazza nel piatto (1970) di R. Boulting al road-movie Sugarland Express (1974) di S. Spielberg, in cui fornisce una delle sue più intense... Approfondisci
  • Bette Midler Cover

    Attrice statunitense. Appassionata interprete blues, figura irruente e gigionesca, icona antidivistica, alterna alle prime apparizioni (The Thorn, 1971, di P. Alexander) disinibite esibizioni nei cabaret gay. Il successo giunge con la viscerale interpretazione della cantante blues Janis Joplin in The Rose (1979) di M. Rydell, mentre il cinema veicola le sue esibizioni musicali scandite da gag irriverenti (Divine Madness!, 1980, di M. Ritchie). Dopo Un giocatore troppo fortunato (1982), noir in parodia dell'ultimo D. Siegel, e una parte di supporto in Su e giù per Beverly Hills (1986) di P. Mazursky, diviene protagonista incontenibile (Per favore, ammazzatemi mia moglie, 1986, di J. Abraham, D. e J. Zucker) e istrionica (Una fortuna sfacciata, 1987, di A. Hiller) della commedia, fino a punte... Approfondisci
Note legali