Traduttore: A. Caronia
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2008
Formato: Tascabile
Pagine: 292 p., Brossura
  • EAN: 9788807720154

€ 7,65

€ 9,00

Risparmi € 1,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    marcostraz

    29/12/2014 18:11:03

    Libro molto attuale, scritto una ventina di anni fa ma che descive molto bene la deriva che ha preso la nostra società...non avevo letto ancora nulla di Ballard ma penso che presto aggiungerò qualche altro suo libro...

  • User Icon

    Giovanni

    06/06/2012 20:58:08

    Deludente anche per me , a tratti pure noioso.

  • User Icon

    Pino Chisari

    01/10/2011 17:36:24

    Assolutamente deludente. Non sono riuscito a finirlo: personaggi che poco hanno a vedere con la realtà, situazioni a dir poco grottesche, trama lenta e noiosa, stereotipi e uso chiaramente strumentale del sesso.

  • User Icon

    Palestrione

    25/08/2011 12:19:36

    E' il primo romanzo di Ballard che leggo. Da quello che ho capito, "Cocaine Nights" non è tra i suoi più importanti, eppure mi è parso un libro dalla qualità sopraffina. Ciò che sorprende di questo apologo della criminalità, della violenza e della trasgressione, è la capacità di unire uno stile lucidissimo a una trama allucinante. Il protagonista-narratore vuole scagionare suo fratello Frank, accusato di aver appiccato un incendio che ha causato la morte di cinque persone. Impotente, si ritrova implicato in un meccanismo diabolico in cui la criminalità diviene un rimedio all'apatia e alla staticità di una comunità apparentemente felice. Spietato, lucido e implacabile, il romanzo fa riflettere sull'ipocrisia delle comunità che si presentano come falsi paradisi terrestri ma che nel proprio ventre nascondono una valanga di scheletri. Straordinario. Un autore geniale.

  • User Icon

    stefano

    29/07/2009 12:09:49

    Inizia come un libro di Chandler, e finisce come un libro di Dick... o come un classico racconto di Ballard, anche se sembra un'affermazione tautologica. L'inizio ha dei toni molto noir, da indagine "à la Marlowe", dove il protagonista, sarcastico ed appena tratteggiato, si infila senza falsi moralismi nei meccanismi torbidi della malavita locale di un paesotto della costa del sol, estrella de Mar, colonizzato da ricchi ed annoiati anglosassoni in ritiro. Il malleabile protagonista finisce sempre più nelle maglie di un meccanismo al contempo insidioso ed allettante: da questo momento in poi è la critica sul futuro della nostra società a impadronirsi della narrazione, assieme ad una buona dose di pessimismo fantascientifico. Veramente bello, lo consiglio vivamente.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione