Il colore della neve

Jodi Picoult

Traduttore: C. Brovelli
Illustratore: D. Weaver
Editore: TEA
Collana: Teadue
Anno edizione: 2008
Formato: Tascabile
In commercio dal: 12 giugno 2008
Pagine: 406 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788850216499
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 4,86
Descrizione
In un villaggio in Alaska, Daniel Stone è l'unico bambino bianco tra la popolazione eschimese, e la sua vita è un inferno in quanto "diverso". Per reazione, Daniel ruba, beve, rapina, imbroglia, fa di tutto per uscire da un isolamento sociale e geografico. Ma Daniel coltiva anche il suo talento artistico e si innamora. Allora getta via tutta la sua rabbia e si reinventa come marito e padre modello. Quindici anni più tardi, è un affermato artista di fumetti, che conduce una vita felice con la moglie e una figlia, Trixie. Tutto va a meraviglia, finché Trixie non viene stuprata e Daniel piomba di nuovo, impotente e furioso, in un inferno dal quale deve risalire per salvare se stesso, la sua famiglia e il loro futuro.

€ 7,65

€ 9,00

Risparmi € 1,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Ludmilla72

    24/08/2017 20:21:21

    Deludente. Un libro che non mi ha lasciato quasi nulla - e mi dispiace, considerata l'immensa stima che ho per l'autrice.

  • User Icon

    lorenza

    16/12/2013 11:24:01

    Premetto che la Picoult è fra le mie autrici preferite, ogni suo libro è stato una valanga di emozioni, li ho letti tutti e mi dispiace dare solo una stellina a questo libro, l'ho trovato pesante, noioso, ho faticato e non poco per arrivare alla fine, mi dispiace ma questa non è farina del suo sacco, stiamo ben lontani dal suo stile meraviglioso, secondo me questo libro l'ha fatto scrivere alla figlia, conosco troppo bene il suo modo di scrivere e questo non gli si avvicina minimamente. Anche in questo libro ha toccato un argomento (purtroppo) molto attuale, senza però coinvolgere minimamente il lettore!

  • User Icon

    diana

    07/11/2011 17:46:12

    Un libro da leggere, molto bello. Come tutti i libri di Jodi Picoult fa riflettere molto. Consigliato.

  • User Icon

    Fosca

    22/11/2009 20:20:15

    Come si può votare questo libro 2 o 3, come vedo nei giudizi sottostanti? come si fa a definirlo noioso, a ritenerlo inferiore a "la custode di mia sorella"? Ho 13 anni e ho letto tutti e cinque i libri della picoult finora tradotti in italiano, e questo è indiscutibilmente il più bello! appassionante in ogni sua parte, meno forse nella parte che si svolge in Alaska, mi ha tenuta incollata alle pagine sino all'ultima, un finale a sorpresa sconvolgente, tipico della picoult. Mi ha lasciato veramente di stucco...

  • User Icon

    Sara

    20/03/2009 15:16:30

    Mi sono sciroppata piu'di 400 pagg. e alla fine ne sono rimasta proprio delusa :( piu' che altro perchè non ho capito qual'era la fine. Bohh!!

  • User Icon

    Gaia

    12/09/2008 19:27:58

    Non mi meraviglio molto che non ci siano nessun commento per ora in questo libro...Infatti ve lo sconsiglio di leggerlo. Nonostante che sia la stessa autrice di "la custode di mia sorella" libro bellissimo che mi è piaciuto molto da rileggerlo due volte ma...questo libro nuovo della stessa autrice mi ha deluso perchè l'ho trovato noioso, pesante anche se in qlc tratto è stato di punto di tensione quando si parlava della vittima della ragazza ma cmq sia sempre noioso e pesante. Non ve lo consiglio ma vi consiglio "la custode di mia sorella" che è insuperabile anche se molto triste.

  • User Icon

    Loredana

    29/06/2007 10:26:24

    Libro che si legge scorrevolmente tranne in alcuni passaggi che sono purtroppo quelli finali. Deludente rispetto agli altri due (della stessa scrittrice) di cui "La custode di mia sorella" resta il mio preferito assoluto.

  • User Icon

    Sarah

    01/02/2007 10:43:52

    Un bel libro, avvincente, emozionante, coinvolgente. La trama è ben strutturata anche se l'autrice poteva scrivere un epilogo, che così invece rimane all'immaginazione del lettore. Comunque un libro da leggere.

  • User Icon

    Carolina

    27/10/2006 07:16:31

    Un bel romanzo, la Picoult dimostra di essere una brava scrittrice dopo "La custode di mia sorella". La storia di Trixie, violentata dal fidanzatino Jason, e di suo padre Daniel, in apparenza marito e padre perfetto ma che nasconde un passato violento in Alaska, si legge tutta d'un fiato (io ho impiegato solo tre sere), nonostante un piccolo calo nella parte di Trixie fuggita in Alaska. Una cosa mi ha proprio sconvolto: il festino hard a casa di Zephyr dove Trixie viene stuprata (ho la stessa età della protagonista, quattordici anni, e mi sono sentita proprio come un agnellino innocente!).

Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione