Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Il colore nascosto delle cose (Blu-ray)

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia; Francia; Svizzera
Anno: 2017
Supporto: Blu-ray
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

spinner

Disponibilità immediata

Quantità:
Blu-ray

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 7,99 €)

L’amore non si vede, si sente

Un pubblicitario in carriera si innamora di una donna non vedente molto combattiva. Tra i due scoppia una passione inaspettata

«Soldini colpisce nel segno»Avvenire

«Valeria Golino superlativa»Corriere della sera

«Sensibile e autentico»La Repubblica

Teo è un pubblicitario di successo. Ha una fidanzata bellissima e una vita apparentemente felice. Eppure sembra non essere più in grado di vedere il colore delle cose. Emma ha perso la vista a sedici anni, ma nonostante questo non ha mai lasciato che la sua vita precipitasse nel buio. Lavora come osteopata, gira la città con il suo bastone bianco e, malgrado il suo handicap, sembra vedere le cose meglio di chiunque altro. L’incontro casuale con Teo, tra attrazione e diffidenza, è di quelli travolgenti e imprevedibili, destinati a cambiare tutto per sempre...

4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    cricat

    22/09/2019 10:26:51

    Trama non semplice da riportare in video con la giusta delicatezza: protagonista della pellicola è di fatto un’osteopata non vedente. La ragazza interpretata da Valeria Golino vive la sua vita in modo totalmente autonomo, ma viene dato spazio anche alla rappresentazione della fatica fatta per raggiungere quello stato sia con ricordi personali di vita passata sia con l’introduzione nella trama di una ragazzina che sta muovendo i primi passi in un mondo buio e senza punti di riferimento come fu a suo tempo per la protagonista. Un film non scontato, piacevole e profondo.

Con pochi tocchi essenziali e una spiccata sensibilità, Soldini traspone su grande schermo la complessità di una diversa condizione esistenziale

Trama
Teo è un creativo che lavora presso un'importante agenzia di pubblicità. Ha una relazione con Greta ma non disdegna attenzioni anche nei confronti di un'altra donna. Il suo incontro con Emma, che ha perso la vista in giovane età, ha un matrimonio alle spalle e lavora come osteopata, cambia il suo modo di rapportarsi con l'altro sesso. Allo slancio iniziale debbono però far seguito scelte che non sempre è facile adottare.

 

Con pochi tocchi essenziali e una spiccata sensibilità, Soldini traspone su grande schermo la complessità di una diversa condizione esistenziale

Trama
Teo è un creativo che lavora presso un'importante agenzia di pubblicità. Ha una relazione con Greta ma non disdegna attenzioni anche nei confronti di un'altra donna. Il suo incontro con Emma, che ha perso la vista in giovane età, ha un matrimonio alle spalle e lavora come osteopata, cambia il suo modo di rapportarsi con l'altro sesso. Allo slancio iniziale debbono però far seguito scelte che non sempre è facile adottare.
Silvio Soldini ha iniziato il suo viaggio nel mondo dei non vedenti con il documentario Per altri occhi in cui seguiva alcuni di loro nella vita quotidiana per poi accompagnare l'unico scultore non vedente italiano, Felice Tagliaferri, in un workshop in India presso un istituto che integra normodotati e disabili.

  • Produzione: Eagle Pictures, 2017
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 116 min
  • Lingua audio: Italiano (DTS HD Master Audio 5.1);Italiano per non vedenti (Stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 2,40:1 16:9
  • AreaB
  • Contenuti: Backstage - Photogallery - Audiodescrizione per non vedenti
  • Valeria Golino Cover

    "Attrice italiana. Nata da padre italiano e madre greca, lavora come fotomodella tra Napoli e Atene. Debutta nel cinema a diciassette anni in Scherzo del destino in agguato dietro l’angolo (1983) di L. Wertmüller e ottiene il suo primo ruolo da protagonista in Piccoli fuochi (1985) di P. Del Monte. L’anno dopo vince a Venezia il premio come migliore attrice per Storia d’amore di F. Maselli. Nel 1988 si trasferisce negli Stati Uniti, dove riesce a ritagliarsi un piccolo spazio nell’industria cinematografica americana: recita in Rain Man (1988) di B. Levinson, nella serie Hot Shots! (1991) di J. Abrahams e ha l’occasione di essere diretta da S. Penn in Lupo solitario (1991), da J. Carpenter in Fuga da Los Angeles (1996) e da M. Figgis in Hotel (2001). Richiesta... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali
Chiudi