Traduttore: A. Tranfo
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2002
In commercio dal: 3 settembre 2002
Pagine: 97 p.
  • EAN: 9788806163518
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
È l'estate del '67: la Boeing sforna bombardieri a pieno ritmo e gli hippy manifestano contro la guerra davanti alle basi militari. Al campo di addestramento per paracadutisti si trovano tre matricole finite quasi per distrazione, per un banale errore in uniforme: Hubbard, Bishop e Lewis. Mentre aspettano di partire per il Vietnam sono costretti alle peggiori mansioni da un gruppo di reduci ma quando divampa un incendio a poche miglia dal deposito di munizioni, i tre, inspiegabilmente, stupidamente, decidono di non lasciare la postazione.

€ 7,22

€ 8,50

Risparmi € 1,28 (15%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    snake

    30/04/2007 11:59:57

    Un lungo racconto di ambientazione militare (il titolo originale è "Il ladro della caserma") che vede l'alternarsi della scrittura dalla terza alla prima persona. Il risultato è decisamente buono (anche se la prima parte lasciava presagire ancora meglio), grazie all'indubbia capacità narrativa di Wolff che non usa mai il solito inutile sovrannumero di parole per raccontare una storia. Storia che però lascia lascia un dubbio, ovvero sembra strano che i soldati americani non ricevano uno stipendio e che questo spinga uno di loro a rubare nelle camerate. Nota negativa il prezzo: 8.50 euro per un libro in economica di meno di 100 pagine sono davvero troppi. Per fortuna, trovato all'usato.

  • User Icon

    vanni

    27/03/2003 10:44:24

    Bello, molto. Un romanzo di formazione intenso e coinvolgente, uno stile asciutto e scorrevole. Complimenti ai tipi di Einaudi per l'eccelso lavoro di scelta dei titoli. La collana "Stile libero" è una delle cose migliori dell'attuale panorama librario italiano.

Scrivi una recensione