Traduttore: E. De Medio
Editore: Corbaccio
Anno edizione: 2013
Pagine: 339 p., Rilegato
  • EAN: 9788863803150
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 9,50

€ 14,96

€ 17,60

Risparmi € 2,64 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    LadyAileen

    13/07/2013 01:59:35

    Colpo di fulmine è il romanzo d'esordio e il primo volume della serie post-apocalittica per adolescenti STRUCK. La storia vede protagonista Mia Price (scritto in prima persona e unico punto di vista), un'adolescente che non riesce a fare a meno di assorbire fulmini nonostante le cicatrici che le devastano il corpo. Dopo un grave incidente, si trasferisce insieme alla madre e al fratello a Los Angeles per ricominciare una nuova vita. All'improvviso però, la città viene devastata da un terribile terremoto e tutto cambia: molte persone sono morte, tendopoli sulle spiagge, nessun capo riconosciuto, Fanatici religiosi che parlano di una fine del mondo imminente e strade poco sicure. Il romanzo inizia quando mancano pochi giorni ad una terribile Tempesta e le vicende si svolgono proprio in questo breve lasso di tempo. Sicuramente è un romanzo molto diverso dai soliti e decisamente originale (l'idea dei fulmini e la contrapposizione tra fanatici religiosi che vogliono la fine del mondo e un gruppo che invece vuole scongiurarla), ma c'è anche qualcosa che non mi ha convinto pienamente. I personaggi, per esempio, avrebbero avuto bisogno di una caratterizzazione maggiore e per alcuni aspetti l'autrice non ha fornito alcuna spiegazione (per esempio, le origini dei poteri di Mia). Naturalmente non poteva mancare il risvolto romantico, non è al centro della vicenda, ma ha la sua importanza, peccato che non mi abbia coinvolto come mi aspettavo. Jeremy, il protagonista maschile, non interagisce molto con Mia per cui risulta un po' strano che all'improvviso si amino. Lo stile è scorrevole e si legge in breve tempo, tutto sommato è una lettura piacevole ma non aspettatevi troppo. Se state cercando Una storia che mescola distopia, mistero, romanticismo e azione, questo libro potrebbe fare al caso vostro.

  • User Icon

    Gresi

    27/06/2013 22:57:39

    Quando per la prima volta sentì parlare di Colpo di fulmine, sapevo che la sua lettura sarebbe stata diversa dalle altre. Dal booktrailer e la trama, speravo di riscontrare una storia che brillasse sia per genere che per originalità. Che l'approccio fra libro e lettore nascesse proprio come una sorta di "colpo di fulmine", facesse breccia nel mio cuore come soli pochi romanzi riescono a fare ma soprattutto, regalasse una storia d'amore che avesse dell'incredibile e qualcosa di speciale. A discapito delle mie sospensioni, ahimè il romanzo della Boswort non si rivelerà nulla di simile. Non il genere di storia dal quale una lettrice romantica di ogni età spererebbe di essere travolta, ne quel giusto e valido fantasy che in qualche modo la sua lettura fosse stata appagante e indimenticabile. Incredibile e violento Colpo di fulmine, è un mix di fantascienza dispotia esoterismo e misticismo. Lento e alquanto piatto in alcuni punti per le sue particolarità o incongruenze, è uno young adult che si rivelerà completamente diverso da quelli che per adesso ci sono in circolazione ma, per la sua originalità e freschezza, sarà capace di attrarre persino quelli più insoddisfatti. Rendere avvezzi coloro che in un primo momento avevano scorto non poche difficoltà con il modo contorto e confusionario cui è strutturato l'intero romanzo; approvare la nascita di una storia d'amore che sembrava avere alcun fondamento, incomprensioni e perplessità al fine di renderla persino agli occhi dei meno romantici quasi inverosimile frettolosa ma sentita. Trascinare il lettore in una dimensione parallela del tutto nuova e originale che non avrà nulla di pretenzioso, entusiasmante o memorabile. Nulla che ci permetterà di serbarne un ricordo particolare ne attribuirgli una certa straordinaria importanza, come invece io credevo di poter fare.

Scrivi una recensione