Categorie

P. Luigi Celli

Editore: Mondadori
Collana: Ingrandimenti
Anno edizione: 2008
Pagine: 106 p. , Brossura

16 ° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Salute, famiglia e benessere personale - Self-help e valorizzazione personale - Professioni e successo

  • EAN: 9788804583721

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    MarcoB

    04/09/2012 10.19.02

    Per fortuna ho comprato l'edizione economica. Il titolo dice tutto. Aggiungo che per comandare bisogna essere cinici. Ecco il succo del libro, che ho subito rivenduto. Non lo consiglio.

  • User Icon

    nitrox

    31/08/2009 15.31.10

    Il libro piu' inutile della storia. Una vero esempio di marketing funzionante per polli in carriera. Il linguaggio è di una semplicità elementare. Il testo non aggiunge alcun 'segreto' o tecnica particolare per muoversi in azienda. E' pensato solo per i 'fessi' (me compreso) disposti a spendere 14 euro. Sconsigliato, lo si legge in un pomeriggio tra il ridicolo ed il banale, strappa alcuni sorrisi nella narrattiva fantozziana di cui è parecchio ricco. Ne sconsiglio la lettura.

  • User Icon

    Costantino

    21/06/2009 11.21.44

    FINALMENTE è FINITO .... ORRIBILE (6 mesi x finirlo)

  • User Icon

    Graziano

    28/04/2009 10.20.44

    Una valanga di idee vomitate in pochissimo tempo a detta dello stesso Celli. Concordo con la scarsa linearità che porta lo scritto a perdersi un po' nella parte centrale probabilmente a causa di vicende troppo intime. Indubbiamente però pagine che fanno riflettere e che vanno lette. Belli i capitoli sulle donne in carriera e sui futuri responsabili delle "risorse umane". Ho provato il brivido dell'ascesa per un po' e concordo con Celli su tutte le dinamiche attuali del potere in tutte le sue forme. Perciò ho detto: no grazie! Celli direbbe che ho rinunciato a fottermi. Grazie Pier Luigi.

  • User Icon

    Arkadin

    01/03/2009 11.56.44

    Intrigante, e sincero apologo su come fare carriera senza essere "fottuti" da uno dei migliori Manager italiani. Potrà in alcune parti apparire anche "politically scorrect" ma più si sale verso il vertice e più le insidie aumentano, per cui ben vengano saggi di questo tenore che anche se raccontano la vita in azienda con un'ironia disincantata (che cela a volte una certa tristezza), mettono in guardia tutti coloro che vogliono diventare Mamanger e comandare.

  • User Icon

    g. ausilio bertoli

    10/01/2009 04.00.32

    Non siamo in Africa, nella giungla, o negli altri paesi del Terzo mondo dove i poveri per sfamarsi (non certo per far carriera) devono spesso leccare le briciole lasciate dai cani: siamo nella giungla delle città moderne (e della nostra civiltà), dove i cani sono coloro che comandano e i poveri, i subalterni. Che per sfamarsi, ovvero per far carriera, devono leccare le briciole lasciate dai ... Un libro realistico, forse troppo, e perciò "scandaloso". Ma è proprio dalla lettura di libri cosiddetti scandalosi che nascono idee, progetti e propositi per cambiare le cose, per reagire a un certo modo di comportarsi e rapportarsi agli altri, siano essi superiori o subordinati, re o sudditi. E questo, penso che Celli lo sappia meglio di molti altri studiosi e manager.

  • User Icon

    Dagger

    17/12/2008 14.23.16

    E' perfetto. Non concordo in nessun punto con il precedente commentatore. Inutile demolire a forza. Sono un manager e mi ritrovo pienamente d'accordo con tutto quello che è scritto (bene). Sconsiglio la lettura anche io ma solo a chi non vuole fare carriera o non vuole intraprendere la strada del dirigente/manager/direttore.

  • User Icon

    remo

    18/11/2008 16.48.42

    La lettura è difficile, forse troppo dotta, pecca di scarsa linearità. Il linguaggio utilizzato è oscuro e sembra indirizzato ad una platea occulta. Non ne consiglio la lettura.

Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione