A come Andromeda (3 DVD)

A come Andromeda

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: A come Andromeda
Paese: Italia
Anno: 1972
Supporto: DVD
Numero dischi: 3
Salvato in 31 liste dei desideri

€ 12,74

€ 16,99
(-25%)

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 16,99 €)

Contiene gli episodi della serie.
2,5
di 5
Totale 2
5
0
4
0
3
1
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    anto

    11/09/2020 11:12:27

    Sceneggiato di fantascienza con risvolti spionistici (molto deboli a dir la verità) offre il meglio di sè nella parte iniziale, dove scienza e mistero si fondono perfettamente. Nel proseguo la vicenda perde di spessore per diventare addirittura banale nel finale. Fantastica l'interpretazione di Luigi Vannucchi, una spanna sopra tutti, buona quella di Nicoletta Rizzi a suo agio nella parte dell'aliena. Tutto sommato una buona visione.

  • User Icon

    Michele Bettini

    11/09/2019 19:01:17

    Una puntata alla volta forse si riusciva a vedere. Adesso, vedendolo tutto insieme. risulta palloso e indigeribile. Una trama da mal di testa, non facilmente riassumibile.

  • Produzione: Rai-Eri, 2013
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 320 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 1.0 - mono)
  • Formato Schermo: Full screen
  • Area2
  • Tino Carraro Cover

    Propr. Agostino C., attore italiano. Giunge al cinema dopo una notevole e fortunata carriera teatrale, diretto soprattutto da G. Strehler al Piccolo Teatro di Milano. Tra le sue interpretazioni, che per intensità e livello qualitativo riscattano anche film commerciali di secondaria importanza, lo si ricorda freddo sabotatore in Il terrorista (1963) di G. De Bosio, ambiguo capo della polizia in Cadaveri eccellenti (1976) di F. Rosi e losco uomo politico in Notte italiana (1987) di C. Mazzacurati. Parallelamente ai suoi impegni cinematografici e teatrali (non abbandona mai del tutto il palcoscenico), soprattutto tra gli anni ’60 e ’70, si lascia tentare anche dalla televisione e partecipa a molti sceneggiati di successo come I promessi sposi (1967) di S. Bolchi in cui è Don Abbondio. Approfondisci
  • Paola Pitagora Cover

    Nome d'arte di P. Gargaloni, attrice italiana. Mora, viso dolce che nasconde un temperamento ribelle, esordisce sul grande schermo con piccole parti alla fine degli anni ’50, ma si fa conoscere da pubblico e critica con il ruolo della cinica Giulia nel drammatico I pugni in tasca (1965) di M. Bellocchio. Nel 1967 ottiene grande successo con lo sceneggiato I promessi sposi nel ruolo di Lucia Mondella e da allora alterna gli impegni cinematografici a quelli televisivi. Al cinema è l’assassina della madre in Senza sapere niente di lei (1969) di L. Comencini, forse la sua migliore interpretazione, con cui vince il Nastro d’argento, e intensa coprotagonista in Un amore così fragile, così violento (1973) di L. Pittoni. Appare poi in Aiutami a sognare (1982) di P. Avati e Tutti gli anni una volta... Approfondisci
Note legali