Come fare un matrimonio felice che dura tutta la vita

Giulio Cesare Giacobbe

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2009
Formato: Tascabile
In commercio dal: 3 febbraio 2009
Pagine: 150 p., Brossura
  • EAN: 9788804585749
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,13
Descrizione

Dopo aver insegnato alle donne come diventare "belle, ricche e s...", è giunto il momento dei fiori d'arancio. Continua su questo tema l'opera divulgativa di Giulio Cesare Giacobbe. Nonostante gli evidenti segnali di crisi dell'istituzione matrimonio, non v'è dubbio che creare una famiglia resti uno degli obiettivi principali delle trentenni di oggi. Ma se l'obiettivo è facilmente raggiungibile, il vero problema è come trasformarlo in un'esperienza felice e duratura. Fedele al detto "Chi ben comincia è a metà dell'opera", Giacobbe parte dai preliminari guidando l'aspirante sposa nella scelta del partner, col suo tono leggero e competente. La compatibilità fra caratteri, storie personali ed educazione è una delle condizioni di base per partire col piede giusto. Poi, questo divertente manuale elenca quali sono gli errori più comuni nel matrimonio e spiega come fare per evitarli.

€ 5,13

€ 9,50

5 punti Premium

€ 8,08

€ 9,50

Risparmi € 1,42 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Francesca

    20/03/2013 16:56:55

    Caratterizzato da quello stile ironico e divertente che contraddistingue Giacobbe, il libro di per sé non convince del tutto. Alcuni spunti sono decisamente interessanti (la teoria delle tre personalità, già peraltro ampiamente trattata ne "Alla ricerca delle coccole perdute", o la sua visione dell'amore genitoriale), altri sicuramente discutibili. Nel complesso credo meriti di essere letto, poiché credo che ciascun lettore possa comunque ricavarne qualche utile consiglio.

  • User Icon

    Dj

    19/07/2011 23:16:12

    Niente di nuovo all'orizzonte. L'autore continua a ripetere incessantemente la sua teoria bambino/adulto/genitore senza alcun cambio di sostanza, presentandola ogni volta sotto una luce leggermente differente in modo da confezionare un nuovo libro e attirare quindi una categoria di lettori piuttosto che un'altra. L'idea e la teoria sono anche buone, tuttavia il continuo incessante ripetersi alla lunga le priva di ogni autentico spunto interessante. Stringi stringi, dopo 'Alla ricerca delle coccole perdute' è sempre la solita minestra...

Scrivi una recensione