Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Come un respiro - Ferzan Ozpetek - copertina

Come un respiro

Ferzan Ozpetek

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Mondadori
Collana: Strade blu
Anno edizione: 2020
In commercio dal: 12 maggio 2020
Pagine: 168 p., Brossura
  • EAN: 9788804719854

24° nella classifica Bestseller di IBS Libri Narrativa italiana - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

Salvato in 768 liste dei desideri

€ 16,15

€ 17,00
(-5%)

Punti Premium: 16

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Come un respiro

Ferzan Ozpetek

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Come un respiro

Ferzan Ozpetek

€ 17,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Come un respiro

Ferzan Ozpetek

€ 17,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (17 offerte da 16,15 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il presente si mescola al passato per narrare la potenza della vita stessa, che obbliga a scelte da cui non si torna più indietro. Ma anche per celebrare – come solo Ozpetek sa fare – una Istanbul magica, sensuale e tollerante, con i suoi antichi hamam, i palazzi ottomani che si specchiano nel Bosforo, i vecchi quartieri oggi scomparsi.

È una domenica mattina di fine giugno e Sergio e Giovanna, come d'abitudine, hanno invitato a pranzo nel loro appartamento al Testaccio due coppie di cari amici. Stanno facendo gli ultimi preparativi in attesa degli ospiti quando una sconosciuta si presenta alla loro porta. Molti anni prima ha vissuto in quella casa e vorrebbe rivederla un'ultima volta, si giustifica. Il suo sguardo sembra smarrito, come se cercasse qualcuno. O qualcosa. Si chiama Elsa Corti, viene da lontano e nella borsa che ha con sé conserva un fascio di vecchie lettere che nessuno ha mai letto. E che, fra aneddoti di una vita avventurosa e confidenze piene di nostalgia, custodiscono un terribile segreto. Riaffiora così un passato inconfessabile, capace di incrinare anche l'esistenza apparentemente tranquilla e quasi monotona di Sergio e Giovanna e dei loro amici, segnandoli per sempre. Ferzan Ozpetek, al suo terzo libro, dà vita a un intenso thriller dei sentimenti, che intreccia antiche e nuove verità trasportando il lettore dall'oggi alla fine degli anni Sessanta, da Roma a Istanbul, in un emozionante susseguirsi di colpi di scena, avanti e indietro nel tempo. Chi è davvero Elsa Corti? Come mai tanti anni prima ha lasciato l'Italia quasi fuggendo, allontanandosi per sempre dalla sorella Adele, cui era così legata? Pagina dopo pagina, passioni che parevano sopite una volta evocate riprendono a divampare, costringendo ciascuno a fare i conti con i propri sentimenti, i dubbi, le bugie.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,66
di 5
Totale 70
5
22
4
19
3
16
2
9
1
4
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Magia96

    29/03/2021 14:43:03

    Il titolo ne è il vero significato. Ti devi ricordare di respirare tra un capitolo e l'altro. Non è l'azione che ti coinvolge, ma l'intensità dei sentimenti non manifesti. Si passa in velocità tra presente e passato che s'intrecciano, per onor di cronaca, in una cucina di una casa di Roma al Testaccio, e la vastità dei colori della Turchia. Da Kas ad Istanbul tutto passa attraverso la storia di due sorelle che non hanno mai imparato cosa significa veramente volersi bene. Lento al punto giusto, veloce per permettersi di non annoiare mai. Il finale….sottile come il legame che lega le tre coppie di amici romani.

  • User Icon

    ANDREA

    22/03/2021 09:42:11

    Racconto pretenzioso. E' un abbozzo di sceneggiatura. Personaggi non definiti. Presenza esoterica che non ha fascino. Nell'insieme l'ho trovato "fastidioso". Scritto con l'intento di fare cassetta? Spero di no, visto chi ne è l'autore.

  • User Icon

    Beatrixp

    22/02/2021 11:58:30

    Sublime l'ambientazione, la descrizione dei luoghi, interessante la storia delle sorelle, anche se a volte ho fatto un po' fatica a mantenere la mia attenzione. A tratti lento, ma comunque nel complesso un libro interessante

  • User Icon

    Antonella

    18/02/2021 15:54:11

    Leggerlo ti fa immaginare di essere spettatore di uno dei film dell'autore. Coinvolgente fin dalle prime pagine e il finale lascia il lettore ad infinite interpretazioni.

  • User Icon

    Libera@Stiscia

    31/01/2021 07:42:48

    Era da tempo che un libro non mi coinvolgeva così tanto, L ho letto in un solo giorno. Scorrevole e non riesci a smettere di leggere perché vuoi sapere di più.

  • User Icon

    alig93

    27/01/2021 11:00:37

    Devo dire che non sono rimasta pienamente soddisfatta da questa lettura,mi ha lasciato un po' l'amaro in bocca e alcuni interrogativi! La storia però è scorrevole e si legge anche volentieri!

  • User Icon

    dublino80

    23/01/2021 13:24:31

    Sembra una sceneggiatura, mentre leggevo mi immaginavo già il film. Alcune frase tipo la vita corre come un respiro e dentro ci lascia la nostalgia per ciò che avremmo potuto fare e la consapevolezza di cio che siamo diventate. Mi sono piaciute. La trama mi é piaciuta e il finale resta aperto.

  • User Icon

    DonaDony

    16/01/2021 21:55:28

    Dunque, questo é stato il primo libro di Ozpetek :non avevo idea che si fosse cimentato anche come scrittore e devo dire che mi é piaciuto. Il passato ed il presente che si fondono sono una combinazione ben riuscita. La storia mi é piaciuta, la lettura l'ho trovata coinvolgente al punto da non riuscire ad interromperla. Mi sono sentita avvolgere dalle atmosfere soprattutto per quanto riguarda Istanbul che resta per me una città misteriosa ed accattivante e tutto ciò che é ad essa collegata per me é sinonimo di magia . I personaggi sono caratterizzati a tratti, nel modo più giusto secondo me, niente di caricaturale né stucchevole.Se proprio devo indicare un punto di demerito, ho trovato il finale un pò troppo sbrigativo ( ecco perché assegno 4 stelle) e mi ha lasciata un pò spiazzata.Questo, comunque, non mi fa desistere dal volere acquistare anche gli altri 2 romanzi.

  • User Icon

    Monica

    11/01/2021 13:47:48

    Non è una totale bocciatura. Bello fino alla fine circa, poi si perde. Personaggi non approfonditi, finale con un colpo di scena che non si capisce proprio. Insomma sembra voglia scimmiottare grandi autori thriller

  • User Icon

    ilaria

    10/01/2021 13:48:24

    Primo libro che leggo di Ozptek e ho adorato la sua scrittura e gli ambienti che crea .Rende tutto sensuale leggero e tragico al tempo stesso. Usa toni e tematiche eccessive esagerate calorose e colorate e questo mi piace molto. Chi ha recensito questo libro come leggero superficiale e noioso è probabilmente prevenuto su un regista di genere come lui che si diletta nella scrittura. Non l’ho trovato così cinematografico come tutti hanno scritto se mai più teatrale. Forse anche io sono prevenuta al contrario ma ritrovando nel racconto la coralità tipica che inscena nei suoi film non posso che consigliarne la lettura e io sicuramente lèggerò altro

  • User Icon

    Laura

    05/01/2021 21:04:07

    Il libro si fa leggere in poche ore poiché la scrittura è chiara e scorrevole, anche piacevole. Tuttavia la storia non è particolarmente avvincente: è chiaro fin dall'inizio come si siano svolti gli avvenimenti e se pure si avverta il desiderio di arrivare alla conclusione è più che altro perché si spera di scoprire un finale diverso (speranza che viene disattesa). Interessante la tecnica cinematografica con cui l'autore scrive, sembra quasi di vedere le scene di un film (d'altronde si tratta pur sempre di un regista); altrettanto interessante il piccolissimo colpo di scena in conclusione che lascia un finale aperto a varie interpretazioni. Ma la vera protagonista, a mio parere, è Istanbul. Non soltanto sfondo di alcuni avvenimenti ma città viva e unica che sembra quasi di poter esplorare grazie alle sapienti e appassionate descrizioni.

  • User Icon

    Miriam

    05/01/2021 12:27:45

    Più che un libro sembra il copione di un film di Ozpetek. Si legge molto volentieri e velocemente ma sembra, appunto, un copione di un film che non ha visto la pellicola per qualche oscuro motivo. Le idee, intuizioni, personaggi, finali delle storie di Ozpetek a me piacciono molto ma come scrittore mi sembra un po' mediocre.

  • User Icon

    chiara

    05/01/2021 00:15:26

    Non è da me non finire un libro, infatti sono arrivata fino in fondo ma è stata una vera e propria agonia. Dialoghi banali e scontati e la storia non regge. La caratterizzazione dei personaggi è scarsa e noiosa. Sembra che ci sia sempre un colpo di scena in agguato, in realtà la storia va avanti per inerzia. Deludente su tutti i fronti.

  • User Icon

    Ilaria Cacciari

    29/12/2020 10:08:08

    [Dal blog: SaraScrive] Questo era il primo libro di Ozpetek che leggevo e devo dire che mi ha piacevolmente colpita, soprattutto per il taglio prettamente cinematografico che il regista ha dato alla storia di Elsa ed Adele. In sé la storia non ha nulla di particolarmente innovativo –marito + moglie + amante (le ultime due sorelle) che vivono sotto lo stesso tetto- ma il modo in cui viene narrata è davvero strabiliante: il libro si legge più che volentieri in poche ore e se ne rimane realmente affascinati, fino ad esserne trascinati dentro di peso e senza possibilità di risalita. Le domande che si avvicendano nella mente del lettore sono veramente molte e non cessano mai, nemmeno una volta chiuso il libro: il finale, a sorpresa, è completamente aperto e questo stratagemma, secondo me, è un vero colpo da maestro. Non amo né i film né i libri né gli spettacoli che si concludono in modo aperto perché mi danno la sensazione dell’incompiuto, mi fanno sentire la profonda mancanza di un pezzo, mi spingono a dire “e poi?” e a formulare miliardi di teorie senza certezza alcuna. Il finale aperto, per me, è sempre un’arma a doppio taglio ma devo dire che in Come un respiro funziona perché la storia di Elsa ed Adele è enigmatica già dalla prima lettera (di Elsa ad Adele), giunge ad una “prima conclusione” per nulla inaspettata per me -mi riferisco al fatto che le due sorelle non hanno fatto nulla per fermare Vittorio dal baratro che l’ha condannato a morte-, e ad una ”seconda conclusione” aperta e del tutto inaspettata per me –Adele che se ne va, portando con sé i “segreti” delle lettere ma, soprattutto, accendendo una sigaretta che altro non è se non un fortissimo rimando al passato. Come un respiro sorprende il lettore e lo fa nel mondo più subdolo possibile: lo spinge ad interrogarsi, non solo sulla vita di Elsa ed Adele ma anche, e soprattutto, sulla propria, sugli affetti che lo circondano, sulle scelte, sul destino. [...]

  • User Icon

    francesca

    28/12/2020 14:47:29

    Spunti interessanti ma sviluppati solo in parte. Sebbene si faccia leggere rapidamente,in generale il libro non mi ha entusiasmata e soprattutto mi ha lasciato un senso di incompiutezza.

  • User Icon

    Ivan Coralluzzo

    28/12/2020 11:24:16

    Libro banale, inconcludente, poco coinvolgente. Delusione. Deve sempre parlare degli stessi argomenti mi chiedo.....

  • User Icon

    mary

    26/12/2020 16:29:44

    Bellissimo libro...letto in un istante non sono riuscita a staccare la lettura finchénon l'ho conclusa. Profondo e soprattutto bella la similitudine fra presente e passato.

  • User Icon

    LEOPOLDO ROMAN

    09/12/2020 21:11:15

    Una sceneggiatura più che un romanzo. Visto il successo che ha ottenuto francamente mi aspettavo qualcosa di meglio. Le due protagoniste, Elsa e Adele, sono due sorelle romane unite, ma anche divise dallo stesso amore. Persone dal carattere eclettico ed instabile, dopo una giovinezza praticamente in simbiosi, finiscono per separarsi a causa di un amore condiviso e drammatico. Ad un certo punto, nel 1969, Elsa fugge ad Istanbul dove troverà l’ambiente ideale per una vita ricca di esperienze e di avventure soprattutto sessuali, ma non si dimenticherà della sorella, alla quale continuerà a scrivere delle lettere che però non avranno mai risposta. L’epilogo dopo cinquant’anni nella casa romana dove tutto iniziò e finì insieme. Nel frattempo però in quella casa è andata ad abitare una giovane coppia che inconsapevolmente, assieme ad altri quattro amici ospiti, si è trovata ad essere protagonista, a sua insaputa e molto casualmente, della fine della storia.

  • User Icon

    Ginny

    05/12/2020 16:25:01

    Amo molto Ozpeteck per i suoi film ma questo libro, il primo da lui scritto che leggo, è stato per me una vera delusione. Trama prevedibile, nonostante la tragicità degli eventi non sono riuscita a provare emozioni, il racconto mi è sfilato davanti agli occhi proprio come un film ma, al contrario dei suoi film , ho capito da subito di non essere presa dalla vicenda, anzi, dalle vicende. Lo apprezzo maggiormente come regista.

  • User Icon

    Alessia

    04/12/2020 11:30:36

    Il libro è molto bello e avvincente, ti tiene incollata fino alla fine per scoprire la verità. Un appunto: secondo me, andava meglio approfondita la vicenda di contorno alla storia delle due sorelle. Ci sono questioni irrisolte

Vedi tutte le 70 recensioni cliente
  • Ferzan Ozpetek Cover

    Regista e sceneggiatore; dal 1976 vive a Roma. Autore di numerosi film tra cui Il bagno turco (Hamam) - con cui esordisce -, Le fate ignoranti, La finestra di fronte, Cuore sacro, Saturno contro, Mine vaganti, Allacciate le cinture. Nel 2013 esce per Mondadori il libro Rosso Istanbul; nel 2015 esce Sei la mia vita. Approfondisci
Note legali