Come trattare gli altri e farseli amici - Dale Carnegie,Marina Marazza - ebook

Come trattare gli altri e farseli amici

Dale Carnegie

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Curatore: Marina Marazza
Editore: Bompiani
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 340,72 KB
  • EAN: 9788858760796
Salvato in 39 liste dei desideri

€ 6,99

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Le parole che Carnegie suggerisce non sono divagazioni teoriche di un esperto in relazioni interpersonali, né capitoli di un altisonante trattato di psicologia: semplicemente sono consigli che hanno un immediato utilizzo pratico sul lavoro, in casa, negli affari e nei rapporti sociali in genere. In uno stile colloquiale e piacevole Carnegie dà una soluzione ai problemi di tutti i giorni che nessuna scuola prepara ad affrontare.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,59
di 5
Totale 17
5
12
4
4
3
0
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Mario

    09/10/2013 21:00:35

    Un bel libro che scorre veloce e da spunti su come dovrebbero comportarsi le persone al fine di ottenere risultati giusti e concreti...negli Stati Uniti, in Italia credo che alcuni esempi portino purtroppo ad ottenere l'effetto opposto. Giusto per fare un esempio, ad un certo punto del libro cita l'errore di un addetto al rifornimento carburante di un aereo che si scorda di riempire il serbatoio facendo rischiare la vita al pilota...ovviamente l'addetto è mortificato e sull'orlo dello sconforto ma viene premiato dal pilota che dona lui una seconda possibilità addirittura premiandolo, da quel momento in poi l'addetto (rinvigorito nella propria autostima dalla fiducia del pilota) diviene impeccabile nel suo servizio. Se qui da noi avvenisse una cosa simile si creerebbe soltanto un precedente che spingerebbe tutti gli addetti a lasciar vuoto il serbatoio del malcapitato pilota di turno al fine di ottenere il posto fisso...facendo, per ovvie ragioni statistiche, finire il simpatico aneddoto in un modo che di simpatico ha ben poco. In linea generale lo considero la bibbia di come ci si dovrebbe comportare...tutto dipende però, aimè, dal contesto (vedi "paese") in cui si applicano certi consigli.

  • User Icon

    Michele

    21/02/2013 21:10:32

    Libro eccenzionale! Ancora non finisco di leggerlo, ma più vado avanti più capisco gli atteggiamenti, e il modo di comportarsi delle persone. Volevo condividere con voi anche un risultato positivo che ho ottenuto, con la proprietaria di casa, che senza libro non sarei mai riuscito ad ottenere. Penso che se ognuno di noi leggesse questo libro, imparerebbe a superare le difficoltà nel rapportarsi con gli altri. Consigliatissimo per TUTTI, anche per i più giovani...

  • User Icon

    stefano

    13/09/2012 12:28:40

    Lasciando stare i revisionismi storici, il libro va letto così come è, cioè consigli pratici sulla vita quotidiana, lo suggerisco a tutti ...

  • User Icon

    Dario

    30/12/2011 10:36:12

    Vorrei far notare una cosa. Ad un certo punto Carnegie fa vedere come Rockefeller riesce a "calmare" dei minatori scioperanti solo con le parole, e tali minatori comprendono il suo punto di vista. Peccato che quei minatori scioperanti e rivoltosi erano persone che vivevano nei campi minatori di Rockefeller e venivano pagati solo con dei buoni per i negozi di Rockefeller dove i prezzi erano altissimi. Inutile dire che facevano la fame. Quando iniziarono la protesta si beccarono proiettili dalle guardie di Rockefeller, poi arrivò la guardia nazionale americana a dar loro il colpo di grazia, continuando a sparare agli scioperanti, che vivendo lì avevano mogli e bambini al seguito. Quindi quando Carnegie dice che Rockefeller convinse gli scioperanti con le buone parole dice una falsità. Io lo capisco perché nel 1936, un po' come oggi, di certi personaggi era facile nascondere le malefatte. Ma visto che l'hanno revisionato più volte potevano eliminare quella parte, che è davvero offensiva verso la memoria dei minatori/schiavi uccisi in quei giorni terribili, e che hanno lottato e sono morti per i diritti dei lavoratori non solo Americani ma di tutto il mondo. Ora questo libro non è su Rockefeller, ma tutto il libro procede semplicemente per aneddoti, su questo o quel personaggio famoso o meno. "Questo è vero perché c'è un aneddoto". Tra l'altro non mi piace nemmeno l'aria di leccapiedismo che pervade il libro. Alcuni aneddoti sono carini, e alcuni consigli sono quasi sensati. Più che trattare gli amici, il libro è vagamente utile se si vuole trattare con CONOSCENTI, persone che dobbiamo sfruttare temporaneamente e poi buttare via. Ovviamente anche se questo libro è stato ristampato più volte, oggi grazie alla scienza e all'esperienza possiamo trovare libri magari meno famosi, ma molto migliori sullo stesso argomento. Comunque la parte di Rockefeller mi ha troppo scandalizzato.

  • User Icon

    elisabetta

    05/05/2011 20:00:04

    Veramente molto molto utile anzi utilissimo,leggendo lo avvolte mi vergogniavo,perche mi rendevo conto di mio comportamento sbagliato nel rapporti con altri,fa pensare,a questo non fa male,leggere e rileggere,lo porto sempre nelle borsetta,cosi non dimentico niente.....

  • User Icon

    francy

    22/04/2008 15:59:42

    bel libro davvero. Si legge velocemente e da molti spunti di riflessione... peccato che non è sempre così semplice applicare cio che c'è scritto! ogni tanto è bene rileggerlo

  • User Icon

    Dario

    20/10/2007 00:49:34

    Questo libro è eccezionale e da leggere assolutamente e poi sfogliarlo tutti i giorni per non dimenticare le sue perle di saggezza

  • User Icon

    vincenzo

    22/09/2007 16:07:59

    è il primo libro che leggo di questo autore molto semplice da leggere ma molto profondo ti lascia senza parole e i principi enunciti diventano tuoi e si auto applicano. molti dovrebbero in qualche modo leggere un libro che è una pietra miliare nella letteratura del genere, quanta cattiveria in meno ci sarebbe e quanto meglio si vivrebbe se fosse di dominio pubblico .un libro del 1936 tremendamente attuale.

  • User Icon

    Paola Turazza

    26/02/2006 09:09:06

    Matteo,hai espresso molto bene il pensiero dell'autore e anche il mio.A tutti voi che avete scritto qui,pensate che io ieri pomeriggio vagavo per il salone gelido di casa (una specie di magazzino) e mi sono imbattuta casualmente in un libro di Carnegie stampato nel 1943,il cui titolo mi ha incuriosito "L'arte di conquistar gli amici e il dominio sugli altri" e poi mi sono messa in un cantuccio a leggerlo e....non riuscivo più a staccarmene!!!Che libro ganzo,averlo letto prima!Ma forse non ero pronta...comunque tante cose le avevo già fatte mie con l'esperienza,e quanto al sorridere e ridere di gusto,beh è un must quotidiano e non me lo faccio mai mancare e neanche ai miei amici.Sicuramente mi applicherò ancor più e ancor meglio,dopo aver letto questo libro.La psicologia e l'interagire mi hanno sempre affascinato,e se penso a quanto sono cambiata nel tempo mi stupisco di me stessa,si può sempre migliorare!Buon lavoro e buon divertimento a tutti!

  • User Icon

    *FeDe*

    19/02/2006 19:35:42

    Un manuale da studiare. L'unica cosa negativa è che visto che i rapporti con le perone possono essere "gestiti" a proprio favore, mi chiedo chi sia sincero con me e chi invece tenti di fregarmi ...

  • User Icon

    matteo

    30/08/2005 17:14:40

    La forza di un sorriso, e della gentilezza in genere, ha bisogno di essere riscoperta ed applicata alla vita di tutti i giorni. Questo libro, che leggo e rileggo ogni volta che qualcosa non va, mi aiuta a ricordare l'importanza della sincera gentilezza, quella che tutti abbiamo dentro ma che troppo spesso è sepolta sotto strati di nervosismo e rancore. Ma quando riusciamo a farla emergere tutto appare meraviglioso. E' qualcosa che serve a noi stessi, alla nostra anima, in un processo virtuoso che ci aiuta a liberarci. Un libro "catartico".

  • User Icon

    Piero

    30/07/2005 18:45:59

    Se penso che la prima versione risale al 1936 non posso crederci! Un libro da leggere in un fiato per poi riprenderlo e approfondire.

  • User Icon

    Adriano

    18/01/2005 07:37:44

    Un testo che consiglio a tutti... a tutti davvero.

  • User Icon

    Vito

    09/03/2004 14:44:52

    Straordinario. A mio parere, dovrebbe essere un testo scolastico sin dalla prima infanzia; in questo modo si eviterebbero sin dall'inizio molte incomprensioni nei rapporti interpersonali.

  • User Icon

    Faldi

    20/05/2003 21:46:14

    Un classico dell'"how to" che esprime concetti molto semplici ma davvero utili. A mio avviso è imperdibile, tutti gli altri di Carnegie si basano sui concetti di questo libro !

  • User Icon

    Pietro Lavezzari

    17/09/2002 20:02:13

    E' un libro molto chiaro ed immediato , che insegna a dare il giusto valore a fatti e comportamenti che abitualmente non si valutano o addirittura si sottovalutano.Un ottimo aiuto non solo per coloro i quali hanno contatti con le altre persone per ragioni di lavoro o di vendita ma anche per i rapporti quotidiani.

  • User Icon

    Alessandro

    08/09/2002 19:25:51

    Molti esempi di vita quotidiana davvero illuminanti. Molte aneddoti semplici per conoscere nuove persone. Ho trovato molta umanità in questo libro.

Vedi tutte le 17 recensioni cliente
Note legali