Come vivere su un'isola vicino alla luna

Daniele Cutali

Collana: Camelot
Anno edizione: 2014
Pagine: 120 p.
  • EAN: 9788863964592
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 11,05

€ 13,00

Risparmi € 1,95 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibile in 3 settimane

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Gianmaria Consiglio

    15/02/2015 09:09:45

    Un esempio di purezza e di delicatezza, si direbbe. Cutali, inguaribile sognatore, cerca il recupero di valori universali perduti, e di una propria dimensione in una realtà inaccettabile. La consapevolezza delle proprie azioni e di quanto condizionino la vita altrui e quella dell'intero Universo, è uno dei moventi delle sette narrazioni. Il racconto omonimo introduce due personaggi solitari appartenenti a dimensioni distanti solo in apparenza, che scoprono di essere indissolubilmente legati nei loro destini. "Un esserino non più alto di mezzo metro", che ritroveremo nell'ultimo dei sette racconti, sistemerà la vita di entrambi e riequilibrerà gli scompensi universali creati dalla cattiva condotta di uno dei due. Situazione simile in "Fantásia, la fine del mio mondo". Ma l'insolita sensibilità di Cutali si esprime al meglio in "Lui il gigante, io la sua bambina" e "Lo strano modo di fare l'amore con un nano". Una storia d'amore impossibile tra due anime gemelle troppo diverse per razza e dimensioni, si realizza grazie alla loro personalità fuori dagli schemi e risolve un antico odio tra due popoli, dando un'esemplare lezione di fraternità e lealtà. A unione avvenuta rimane un piccolo problema pratico, che verrà risolto grazie al loro amore autentico e alla magia. Il tema del ritrovamento della propria vera vita dopo una morte apparente emerge in "Le lune sorgeranno"; la descrizione de "Il padre che vedevo distante" scuote l'anima; infine il dickensiano "Il magico fantasma del mio Natale" chiude il cerchio, mostrando che a volte la soluzione più saggia risiede proprio nello sparire dalla circolazione e andarsene su una'isola vicino alla Luna. L'unico punto debole si rivela talvolta nello sviluppo degli eventi, che in alcuni casi si risolvono troppo velocemente. Ma è un difetto di poco conto, dato che è difficile di questi tempi leggere una scrittura così scorrevole, portatrice di sentimenti così autentici, alla ricerca della nostra parte migliore.

Scrivi una recensione