Commentario sistematico al codice penale. Vol. 3: Persone e sanzioni.

Mauro Ronco

Editore: Zanichelli
Anno edizione: 2006
In commercio dal: 16 ottobre 2006
Tipo: Libro tecnico professionale
Pagine: 888 p.
  • EAN: 9788808043856
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Usato su Libraccio.it - € 70,47

€ 110,92

€ 130,50

Risparmi € 19,58 (15%)

Venduto e spedito da IBS

111 punti Premium

Disponibile in 10 gg

Quantità:
 
 
 

Il terzo volume del Commentario è dedicato ai molteplici temi concernenti l'autore e la vittima del reato, nonché alle sanzioni penali.Il primo riferimento normativo è costituito dalle disposizioni contenute nei Titoli II, IV, V, VII e VIII del Libro I c.p. (artt. 17-37; 85-109; 120-131; 132-148; 185-198; 199-240), che delineano la tipologia delle pene, principali e accessorie, delle misure di sicurezza e delle sanzioni civili conseguenti al reato; che contemplano i requisiti dell'imputabilità e della pericolosità e che dettano i princìpi relativi alla comminazione e all'esecuzione delle sanzioni.Altri essenziali riferimenti sono rappresentati dalle disposizioni relative all'ordinamento penitenziario (l. 26 luglio 1975, n. 354 e modificazioni successive) e al processo penale per i minorenni (d.lgs. 22 settembre 1988, n. 448); complessi normativi che, mutando radicalmente il sistema codicistico, hanno introdotto riforme significative orientate ai princìpi statuiti dall'art. 27, 1° e 3° co. Cost.Ulteriore oggetto di commento sono le disposizioni contenute nella legge di depenalizzazione e di introduzione di sanzioni sostitutive (l. 24 novembre 1981, n. 689); nel decreto legislativo istitutivo del giudice di pace in materia penale (d.lgs. 28 agosto 2000, n. 274) e nel codice di rito (artt. 444-448 c.p.p.: applicazione della pena su richiesta delle parti), nonché nelle varie leggi speciali che hanno dato vita al c.d. «diritto premiale».L'obiettivo dell'opera è di consentire l'inquadramento concettuale, l'interpretazione e l'applicazione pratica del compendio sanzionatorio vigente, riportando a unità i vari sottosistemi che, attraverso stratificazioni successive, regolano effettivamente, non senza aporie e contraddizioni, le diverse fasi della vicenda penale.Nell'intento di fornire un quadro il più possibile completo si è dato largo spazio, oltre all'imputabilità, alla pericolosità e alle varie tipologie di sanzioni, all'esame dei problemi concreti relativi alla comminazione e all'esecuzione della pena, anche attraverso il commento critico alle disposizioni (il «patteggiamento» e gli istituti «premiali») che hanno inciso fortemente, spesso provocando squilibri e contraddizioni, sul rapporto di proporzione tra il reato e la pena.Una considerazione non marginale è stata infine dedicata al tema della vittima del reato, sia nel diritto penale sia nella criminologia, anche allo scopo di richiamare l'attenzione degli operatori sull'esigenza, spesso trascurata, che il diritto penale di un paese civile non può e non deve obliare tutti coloro che, offesi dal compimento dei delitti, patiscono sofferenze spesso insuscettibili di riparazione.
Mauro Ronco è professore ordinario di diritto penale all'Università di Padova, avvocato in Torino, già componente del Consiglio Superiore della Magistratura.