The Complete 1957 Riverside Recordings (Vinyl Box Set)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 3
Etichetta: Concord
Data di pubblicazione: 12 gennaio 2018
  • EAN: 0888072019775

€ 115,50

Punti Premium: 116

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
VINILE
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Per un breve, magico periodo nel 1957, due dei più grandi musicisti della storia ? Thelonious Monk e John Coltrane ? suonarono insieme al Five Spot Cafe di New York. E tra i mesi di aprile e di luglio dello stesso anno, registrarono le loro uniche session in studio.
- Questo elegantissimo box set deluxe con packaging "file folder” contiene 3 LP con artwork originale, rare foto e VINILE 180g stampato agli RTI con cutting realizzato da George Horn ai Fantasy Studios di Berkeley.
- Il package è completato da un’essay di Orrin Keepnews, produttore delle session originali, che ha curato personalmente il progetto.
- Tra i musicisti coinvolti: Art Blakey, Wilbur Ware, Coleman Hawkins, Shadow Wilson, Ray Copeland e Gigi Gryce.
Disco 1
1
Monk's Mood [false start]
2
Monk's Mood
3
Crepuscule with Nellie [take 1]
4
Crepuscule with Nellie [take 2]
5
Crepuscule with Nellie [breakdown]
6
Blues for Tomorrow [first stereo release]
7
Crepuscule with Nellie [edited: retakes 4 & 5]
Disco 2
1
Crepuscule with Nellie [retake 6]
2
Off Minor [take 4]
3
Off Minor [take 5]
4
Abide with Me [take 1]
5
Abide with Me
6
Ephistrophy [short version]
7
Ephistrophy
8
Well, You Needn't [opening]
Disco 3
1
Well, You Needn't
2
Ruby, My Dear [with Coleman Hawkins]
3
Ruby, My Dear [with John Coltrane]
4
Nutty
5
Trinkle, Tinkle
  • John Coltrane Cover

    Sassofonista statunitense di jazz (sax tenore e sax soprano). Impresse una svolta decisiva al jazz successivo al bop di Charlie Parker. Dopo avere suonato l'alto nel '49 nell'orchestra di Dizzy Gillespie, nel '51 fu al sax tenore nel piccolo complesso di Gillespie, rivelando già quella sonorità urlata e risonante che aveva maturato in precedenti esperienze nel rhythm and blues. Nel '53 suonò con Johnny Hodges e dal '55 con Miles Davis: e qui, dopo un'ossessiva esplorazione delle possibilità armoniche e attraverso le «sheets of sound» o «strisce sonore» costituite da brevissime note, trovò nella modalità la chiave risolutiva per la trasformazione sonora del materiale di base, liberando l'improvvisazione (anche seguendo le indicazioni offerte da George Russell e Ornette Coleman) dai limiti strutturali... Approfondisci
  • Thelonious Monk Cover

    Pianista e compositore statunitense di jazz. Nel 1941 partecipò alle «jam sessions» sperimentali dei musicisti di bop al Minton's e al Monroe's di New York; incise nel '44 con Coleman Hawkins e in proprio nell'immediato dopoguerra. A lungo ignorato dalla critica, ottenne il successo alla fine degli anni '50, soprattutto nella formazione del quartetto (per lo più con il sassofonista Charlie Rouse, in forza dal 1959 al '72). Informale tanto nel comportamento (apparentemente chiuso al mondo esterno) quanto nella musica, è stato uno dei protagonisti in assoluto del jazz moderno, più per l'influenza generale esercitata sulle nozioni essenziali della musica (in particolare dagli anni '70, quando M. si era ritirato dall'attività in pubblico) che per il singolare stile pianistico.?Come interprete... Approfondisci
| Vedi di più >
| Vedi di più >
Note legali