Il complotto. La controinchiesta segreta dei Kennedy sull'omicidio di JFK

James Hepburn

Curatore: S. Limiti
Editore: BEAT
Collana: BEAT
Anno edizione: 2015
Formato: Tascabile
Pagine: 268 p., Brossura
  • EAN: 9788865592694
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 8,42

€ 9,90

Risparmi € 1,48 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    franco

    09/04/2014 18:23:32

    Libro molto interessante e a tratti avvincente come una spy story. Ma non è questo il suo merito maggiore, bensì quello di sottolineare quanto sia stato evidente da subito, agli uomini in prima linea negli eventi, che il delitto avesse tutti i connotati del grande complotto. Esattamente ciò che non era emerso al livello del grande pubblico: infatti i media, nel riversarci addosso ad ogni anniversario le mille ipotesi fatte da mille fonti diverse, avevano avuto -almeno ai miei occhi- il sicuro effetto di screditarle tutte e di spingere a credere, tirate le somme, che avesse ragione il vecchio e pur lacunoso rapporto Warren. Invece ecco che ricompare questo tagliente libretto, opera del servizio segreto francese dell'epoca, che spiega quanti e quali interessi, soprattutto nel mondo dei grandi affari, dei petrolieri texani e in alcuni vertici militari, vedessero di buon occhio l'uccisione di JFK, presidente troppo innovatore per le loro consolidate e grasse rendite di posizione. Certo, chi credesse di trovare fra queste pagine la soluzione definitiva sbaglierebbe, ma apprendere che il testo venne recapitato nelle mani del giudice Garrison e che costituiva il riferimento centrale di RFK nel tentare di raggiungere la verità una volta divenuto a sua volta presidente, fa correre un brivido lungo la schiena. Ancor più se si ammette l'ipotesi, come appunto fa il misterioso autore, che proprio questo desiderio sia costato la vita a RFK. A quasi cinquant'anni dal suo apparire, il testo presenta però anche difetti che all'epoca potevano apparire di meno, quale la tendenza, tipica forse dell'ambiente spionistico che lo aveva prodotto, di sovrastimare la portata delle trame della CIA nel mondo degli anni '50 e nelle rivolte che lo caratterizzarono, soprattutto nell'est sovietico. Non oro colato quindi, ma uno stimolante apporto alla verità e la sicura indicazione del complotto affaristico-militare come causa di una delle massime tragedie politiche del secolo passato.

  • User Icon

    Dj

    18/12/2012 10:49:01

    Un libro davvero coraggioso e dettagliatissimo nel raccontare lo scenario più che credibile del grande complotto che ha cambiato le sorti del nostro mondo. Lettura fondamentale per chi vuole comprendere più chiaramente chi siamo stati e perchè siamo politicamente ciò che siamo diventati. Raccomandato!!!!!

  • User Icon

    massimo rivaroli

    16/05/2012 10:28:30

    Ho letto molti libri su questo caso, e devo dire che questo testo (benche' permangano luci e ombre) offre una visione fortemente realistica del complotto, entrando per la prima volta nelle piu' che potenziali motivazioni, che hanno spinto un governo parallelo ad eliminare un presidente. Se si voleva fare davvero luce sulla questione, era necessario avvalersi della colloborazione di servizi di informazione, fuori dai confini americani. E credo che questo apparato d'inchiesta abbia centrato il suo obiettivo. Sperando un giorno che al popolo americano venga consegnata la verita'.

  • User Icon

    Pino Chisari

    11/04/2012 17:38:59

    Un libro curioso. Non dice granchè di nuovo sull'assassinio di Kennedy, ma certo fa un quadro delle possibili cause ch'è indubbiamente interessante ed approfondito. Sono sorprendenti le vicende specifiche del libro, specie per quello che riguarda la versione italiana. Stranezze che spingono a riflettere...

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione