Concerti per violino - CD Audio di Jean Sibelius,Aram Khachaturian,Sergey Khachatryan,Sinfonia Varsovia,Emmanuel Krivine

Concerti per violino

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Direttore: Emmanuel Krivine
Orchestra: Sinfonia Varsovia
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Valois
Data di pubblicazione: 13 novembre 2007
  • EAN: 0822186049594

€ 19,90

Punti Premium: 20

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Disco 1
1
Sibelius - eviolin concerto in d minor - concerto pour violon en re mineur, opus 47
2
Sibelius - eviolin concerto in d minor - concerto pour violon en re mineur, opus 47
3
Sibelius - eviolin concerto in d minor - concerto pour violon en re mineur, opus 47
4
Kachaturian - violin concerto in d minor - concerto pour violon en re mineur
5
Kachaturian - violin concerto in d minor - concerto pour violon en re mineur
6
Kachaturian - violin concerto in d minor - concerto pour violon en re mineur
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Jean Sibelius Cover

    Compositore finlandese. Intraprese gli studi da autodidatta per poi proseguirli a Helsinki (con M. Wegelius), dove fece amicizia con Busoni e si perfezionò anche nel violino. Tra il 1889 e il 1891 soggiornò alcuni mesi a Berlino e a Vienna grazie a una borsa di studio; al suo rientro in patria si mise in luce con il poema sinfonico Kullervo per soli, coro e orchestra (1892), ispirato all'epica finnica del Kalevala, che lo avvicinò al nazionalismo finlandese, di cui ben presto si fece alfiere con varie musiche d'occasione a sfondo patriottico. Pur attento agli sviluppi della musica europea (grazie a tournées e viaggi all'estero), S. resterà in futuro sempre fedele alla scelta nazionale anche a costo di isolarsi dai grandi movimenti del rinnovamento musicale del primo Novecento, a volte chiudendosi... Approfondisci
  • Aram Khachaturian Cover

    Compositore armeno. Allievo di N. Miaskovskij, insegnò dal 1951 al conservatorio di Mosca. La sua ampia produzione, spesso ispirata al folclore musicale armeno, è caratterizzata da ritmi serrati, abbandoni melodici, sgargianti sonorità. Il linguaggio è tonale e gli schemi adottati sono quelli tradizionali. Oltre ad alcuni balletti, tra cui Gajaneh (1942), contenente la famosa «Danza delle spade», e Spartaco (1956), K. compose un Poema a Stalin (1938) per coro e orchestra, sinfonie e altra musica per orchestra, concerti per pianoforte (1936), per violoncello (1946), per violino (1962), la Rapsodia (1963) per violoncello e orchestra, musica da camera, musiche di scena e per film. Suo nipote karen surenovic (Mosca 1920) è stato anch'egli compositore. Approfondisci
Note legali