Concerti per violino n.1, n.2 (Perlman Edition 2015)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Henryk Wieniawski
Direttore: Seiji Ozawa
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Plg Uk Classics
Data di pubblicazione: 30 ottobre 2015
  • EAN: 0825646130337
Disco 1
1
Wieniawski: Violin Concerto No. 1 in F-Sharp Minor, Op. 14: I. Allegro moderato
2
Wieniawski: Violin Concerto No. 1 in F-Sharp Minor, Op. 14: II. Preghiera (Larghetto)
3
Wieniawski: Violin Concerto No. 1 in F-Sharp Minor, Op. 14: III. Rondo (Allegro giocoso)
4
Wieniawski: Violin Concerto No. 2 in D Minor, Op. 22: I. Allegro moderato
5
Wieniawski: Violin Concerto No. 2 in D Minor, Op. 22: II. Romance (Allegro non troppo)
6
Wieniawski: Violin Concerto No. 2 in D Minor, Op. 22: III. Allegro con fuoco - Allegro moderato (à la Zingara)
  • Itzhak Perlman Cover

    Violinista israeliano. Esordì come bambino prodigio in patria e dal 1958 si perfezionò a New York con I. Galamian. Ripresa nel 1963 la carriera concertistica, vinse nel 1964 la Leventritt Competition e in breve si impose in tutto il mondo tra i migliori strumentisti del nostro tempo. Il suo repertorio è completo, ma spiccano i compositori del tardo Ottocento, di molti dei quali ha riproposto lavori dimenticati. Ha suonato spesso in duo con il pianista V. Askenazij (con il quale ha realizzato l'integrale discografica delle Sonate per violino di Beethoven), in trio con lo stesso Askenazij e con L. Harrell (violoncello), nonché in altre formazioni cameristiche. Approfondisci
  • London Philharmonic Orchestra Cover

    Orchestra sinfonica fondata nel 1932 da Th. Beecham, che ne fu il primo direttore e responsabile artistico. Fin dagli esordi conquistò la scena londinese con concerti alla Queen's Hall e alla Royal Philharmonic Society e con collaborazioni alle stagioni estive del Covent Garden. Durante la guerra, nonostante l'assenza di Beecham emigrato negli Stati Uniti, l'orchestra fu mantenuta in vita da un comitato di gestione costituito dagli orchestrali, lo stesso che, finita la guerra, ricostituì l'intera formazione chiamando a dirigerla E. Van Beinum (1948-50), quindi Adrian Boult (1950-57), W. Steinberg (1958-60) e infine John Pritchard (1962-66), che dette alla formazione orchestrale un decisivo riassetto finanziario e artistico. Sotto la guida di B. Haitink (1967-79) e G. Solti (1979-83) la Filarmonica... Approfondisci
  • Seiji Ozawa Cover

    Direttore d'orchestra giapponese. Studiò in patria e negli Stati Uniti, divenendo nel 1961 assistente di L. Bernstein. Dopo aver ricoperto alcuni incarichi presso istituzioni minori, è stato direttore musicale delle orchestre sinfoniche di San Francisco (1970-76) e di Boston (dal 1973). Aperto a un repertorio molto vasto e attivo anche in campo operistico (Eugenio Onieghin, Oedipus rex, Carmen, Elettra, Giovanna d'Arco al rogo), è soprattutto apprezzato come interprete di autori dell'Ottocento e del Novecento, con interessanti riletture dei francesi (Berlioz, Bizet). Approfondisci
| Vedi di più >
| Vedi di più >
| Vedi di più >
Note legali