Confessioni di un revisionista

Sergio Romano

Collana: Saggi
Anno edizione: 1998
In commercio dal: 6 novembre 1998
Pagine: 160 p.
  • EAN: 9788879284486
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Usato su Libraccio.it - € 5,57

€ 8,78

€ 10,33

Risparmi € 1,55 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    gc

    10/05/2004 21:28:36

    non tutti ricordano che nella prima fase della seconda guerra mondiale il principale alleato di Hitler non era Mussolini, ma Stalin...pochi si soffermano sulla doppiezza del PCI di Palmiro Togliatti e sulla cosiddetta resistenza... tanto di cappello dunque per il coraggio delle proprie idee, soprattutto quando si tratta di idee non ortodosse (anche a distanza di decenni...): basti pensare al polverone suscitato dalle opinioni di romano sulla guerra di spagna, analizzata anch'essa sottraendola al semplicismo a cui sembra condannata. le tesi di sergio romano sono come sempre suffragate con enorme maestria e trovano conferma alla luce dei più moderni studi storiografici. il libro, sintetico e brillante, rappresenta un macigno gettato sullo stagno della storia politicamente corretta, ad uso e consumo dei soliti noti.

Scrivi una recensione