Confessioni ultime. Una meditazione sulla vita, la natura, il silenzio, la liberta. Nuova ediz. - Mauro Corona - ebook

Confessioni ultime. Una meditazione sulla vita, la natura, il silenzio, la liberta. Nuova ediz.

Mauro Corona

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Chiarelettere
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 652,54 KB
  • EAN: 9788861906785
Salvato in 6 liste dei desideri

€ 5,99

Punti Premium: 6

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

IL TESTAMENTO SPIRITUALE DI UN AUTORE TRA I PIÙ AMATI IN ITALIA.

"Le uniche parole che meritano di esistere sono quelle migliori del silenzio, diceva Juan Carlos Onetti. Le parole di questo libro sono lontane anni luce dall’essere migliori del silenzio. Stare zitti sarebbe stato ideale ma io di tacere non sono capace e tantomeno uso parole migliori del silenzio. Questo è tutto, tutto qui dentro. Amen." Mauro Corona – Pensieri e racconti di vita. Le Confessioni ultime di Mauro Corona sono il diario intimo di "un sognatore". Un autoritratto che richiama in alcuni passaggi l’indimenticabile tradizione degli scritti morali, da Seneca al filosofo e samurai Jocho Yamamoto, e si trasforma con impennate improvvise in un personalissimo sfogo sull'attualità e la politica. Suoni e basta, le parole hanno perso consistenza, volume, spessore, e con loro la vita. Le Confessioni prendono forma da queste parole ormai vuote. Libertà, silenzio, memoria, corpo, fatica, invidia, orgoglio, competizione, amore, amicizia, dolore, morte, Dio e la fede. Una rappresentazione laica profonda e illuminante: "Sono un grande peccatore, ma per tradizione e per educazione spero in Dio, e lo rispetto a modo mio. Spero in Dio, però non so più dov'è finito... Diceva Zvi Kolitz: 'Caro Dio, io credo in te nonostante te'".
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 2
5
0
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Federico

    04/10/2016 10:35:56

    Il libro deriva dalla sbobinatura di un'intervista, e quindi può presentare qualche piccola imperfezione. Tuttavia il tono diretto, schietto e sincero dell'autore che esprime senza peli sulla lingua il suo punto di vista su alcuni dei temi fondamentali della vita, a volte anche in maniera un po' forte, ammettendo senza scuse anche i propri errori, lo rendono una lettura decisamente piacevole e interessante. Un gran bel libro da leggere per chi ama un personaggio senza fronzoli come Mauro Corona sa essere.

  • User Icon

    Anton

    17/09/2015 02:28:12

    Ce lo dice lo stesso autore: il libro deriva dalla sbobinatura di un'intervista, e come tale può presentare dei difetti; ma vale la pena di leggerlo per apprendere direttamente da Corona il suo punto di vista su temi fondamentali dell'esistenza, qualora la lettura degli altri suoi libri non ce lo avesse chiarito del tutto. Il tono a volte polemico non riesce fastidioso; la trattazione dell'argomento "Morire" presenta al suo inizio dei toni di preziosa e commovente liricità.

  • Mauro Corona Cover

    Ha seguito fin da bambino il nonno paterno (intagliatore) in giro per i boschi. Intanto, il padre lo portava a conoscere tutte le montagne della valle. Dal primo ha ereditato la passione per il legno, diventando uno degli scultori lignei più apprezzati d'Europa; dal secondo invece l'amore per la montagna. Alpinista e arrampicatore fortissimo, Mauro Corona ha aperto oltre trecento nuovi itinerari di roccia sulle Dolomiti d'Oltre-Piave.È autore di, tra gli altri, Il volo della martora (CDA & VIVALDA, 1997, riedito da Mondadori nel 2014), di Finché il cuculo canta (1999), Gocce di resina (2001) e La montagna (2002) per Biblioteca dell'Immagine. Per i tipi Mondadori invece ha scritto Nel legno e nella pietra (2005), Aspro e dolce (2006), Vajont: quelli del dopo (2006),... Approfondisci
Note legali