La conquista dell'inutile

Werner Herzog

Traduttore: M. Pesetti, A. Ruchat
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2007
Formato: Tascabile
Pagine: 347 p., Brossura
  • EAN: 9788804567523

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Luca

    30/01/2015 17:47:57

    Un testo davvero straordinario, un viaggio all'interno dell'animo umano, della follia umana. Un'immersione completa nella foresta amazzonica, nella profondità e nelle difficoltà dell'esistenza locale. Libro di un'intensità vibrante, davvero di ottima qualità. Un'avventura ed insieme un viaggio interiore a tratti oltre i limiti di ciò che si può normalmente immaginare.

  • User Icon

    JD

    09/01/2009 16:55:17

    Citato brevemente nel documentario"Kinski,il mio nemico più caro"durante l'intervista a Claudia Cardinale(il regista affermava,allora,che non aveva osato neanche leggerlo dopo averlo scritto,figurarsi farci un libro!),un altro resoconto letterario di un 'impresa folle e geniale al tempo stesso che ha segnato per sempre il cinema e gli spettatori.Come "Diario dell'apocalisse"su "Apocalipse now!"(sarà un caso che,le prime pagine vedono Herzog ospite nientemeno che di...Francis Ford Coppola?).Ma a differenza del libro di Eleanor Coppola,il tema principale non sono le riprese di "Fitzcarraldo"(appena menzionate in realtà),bensì ogni avvenimento giornaliero possibile,dalla giungla alla città,dai semplici animali ai momenti tragici o allucinanti,dagli alterchi con il cast(e non solo Kinski)alle ribellioni di Madre Natura.Tutto questo visto ora con allegria ora con disilluso pessimismo,ora con rabbia ora con stoicismo,fino al trionfante finale dove l'obbiettivo primario del regista è finalmente portato a termine:la scalata della montagna!Chi ama Herzog non può non leggerlo,e chi ha apprezzato"Fitzcarraldo"a lettura conclusa lo troverà ancora più grande.

  • User Icon

    Stefano O

    22/06/2008 19:40:43

    Il più bel libro degli ultimi anni. La nostra sfida alla natura e alla vita è già persa da sempre.Ma non ci si può tirare indietro. BELLISSIMO!!!!

  • User Icon

    Nicolò

    30/04/2008 18:16:57

    Che dire... è Herzog

  • User Icon

    mendacio

    15/07/2007 14:51:18

    una rarità, non solo letteraria- scritto benissimo- ma soprattutto umana. il diario di uomo che da solo in mezzo alla foresta tropicale, feroce e crudele, in più di due anni, lontano da casa e dall'odiata civiltà occidentale, penetra in una comunità aliena, vittima della modernizzazione selvaggia e insieme a queste persone porterà a compimento un film che è al tempo stesso la metafora di tutta la sua lavorazione così come il racconto del cinema quindi della vita. consigliatissimo, un viaggio che dà speranza e soprattutto la necessità di guardare alle persone con fiducia e rispetto.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione