Salvato in 250 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Le conseguenze economiche della pace
17,60 € 22,00 €
LIBRO
Venditore: IBS
+180 punti Effe
-20% 22,00 € 17,60 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
17,60 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Max 88
22,00 € + 4,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Nani
20,90 € + 5,95 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
LIBRIAMO
22,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
22,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
22,00 € + 5,50 € Spedizione
disponibile in 8 gg lavorativi disponibile in 8 gg lavorativi
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
22,00 € + 5,90 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
17,60 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Max 88
22,00 € + 4,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Nani
20,90 € + 5,95 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
LIBRIAMO
22,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
22,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
22,00 € + 5,50 € Spedizione
disponibile in 8 gg lavorativi disponibile in 8 gg lavorativi
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
22,00 € + 5,90 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Le conseguenze economiche della pace - John Maynard Keynes - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Le conseguenze economiche della pace John Maynard Keynes
€ 22,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione


"Anche in queste ultime, angosciose settimane ho continuato a sperare che trovaste un modo qualunque per fare del trattato un documento giusto e realistico. Ma ora è troppo tardi, evidentemente. La battaglia è perduta". Il 7 giugno del 1919, con queste parole, John Maynard Keynes comunica a Lloyd George le proprie dimissioni dall'incarico di rappresentante del Tesoro alla Conferenza di Versailles. Poco dopo parte alla volta di Charleston, nel Sussex, apparentemente per un periodo di vacanza, in realtà per scrivere, in due mesi scarsi, un libro destinato ad avere vaste conseguenze: questo. Keynes non aveva mai sottoscritto la convinzione dei vincitori di avere combattuto, secondo la celebre formula di Wilson, la "guerra che avrebbe posto fine a ogni guerra"; e si era opposto invano alla miopia di Clemenceau, Lloyd George e dello stesso Wilson, distanti in tutto, ma concordi nel ridurre i problemi del dopoguerra a un mero fatto di "frontiere e sovranità". Prima ancora, era certo che le durissime riparazioni imposte alla Germania avrebbero portato il continente, nel giro di due o tre decenni, a un secondo conflitto e, come scriveva alla madre già in una lettera del 1917, alla "scomparsa dell'ordine sociale come lo abbiamo fin qui conosciuto". Se a distanza di nove decenni gran parte di tali questioni sono ancora all'ordine del giorno, si capirà immediatamente l'immensa fortuna del libro, e anche l'immenso scandalo che ha suscitato.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2007
11 luglio 2007
Libro universitario
233 p., Brossura
9788845921605

Valutazioni e recensioni

4,67/5
Recensioni: 5/5
(3)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Federico Merlotti
Recensioni: 5/5

"Se distruggiamo la Germania, distruggiamo il cuore del meccanismo economico europeo. Impoveriamo non solo i tedeschi, ma tutti gli europei. E il futuro politico del continente sarà gravido di tempesta. Se noi miriamo deliberatamente all’impoverimento dell’Europa centrale, la vendetta non tarderà". Libro profetico, scritto da un genio. Testo a tratti pensante perché molto tecnico (Keynes in fondo era un economista), ma che consiglio a tutti.

Leggi di più Leggi di meno
Anna
Recensioni: 5/5

Non ho una formazione economica quindi le parti dove sono prevalenti le cifre e i rapporti economici, come il lessico specifico, non sempre li ho capiti al volo (ho dovuto leggere e rileggere) mentre è sicuramente interessante, per non dire profetica, la disamina delle conseguenze che le imposizioni eccessivamente onerose avrebbero causato nei Paesi vinti, soprattutto in Germania. E' un libro che va letto e va meditato

Leggi di più Leggi di meno
Lapo
Recensioni: 4/5

Obbligato per professione a snocciolare aride cifre, Keynes assume in questo lavoro anche un approccio da storico avvalendosi delle proprie testimonianze oculari e di una ricchezza linguistica non comune, e dimostra l’irragionevolezza dello strozzinesco trattato di Versailles che lo ha indotto alle dimissioni da delegato inglese alla Conferenza di pace. Le considerazioni di natura economica si affiancano a riflessioni di ordine sociale, storico, politico e psicologico, specie nei capitoli di apertura e negli ultimi. Ne scaturisce un’analisi che, elaborata nel 1919, si rivelò profetica: «Spinto da folli illusioni e da temeraria tracotanza, il popolo tedesco ha scardinato le fondamenta su cui tutti vivevamo e costruivamo»; «Nell’Europa continentale la terra trema, e non c’è chi non avverta i suoi brontolii»; «I progetti e la politica del militarismo e dell’imperialismo, delle rivalità razziali e culturali, di monopoli, restrizioni ed esclusioni [sono] destinati a fare la parte del serpente in questo paradiso». Valutazioni e premonizioni di cui Keynes ebbe tempo di vedere la conferma e che, rilette a distanza di cent’anni, risultano drammaticamente attuali.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

4,67/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(2)
4
(1)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

John Maynard Keynes

1883, Cambridge

È stato il più importante e rivoluzionario economista del Novecento. La sua teoria economica, che ruppe con la tradizione liberista del laissez-faire, cioè con l’idea che lo Stato non debba occuparsi di economia e lasciar fare al libero mercato, fu la base del New Deal inaugurato dal presidente americano Franklin Delano Roosevelt per uscire dalla crisi iniziata nel 1929 con il crollo di Wall Street. Le politiche keynesiane, costituite soprattutto da investimenti pubblici, tassazione progressiva e protezione sociale, risollevarono l’economia americana e segnarono la politica economica dell’Occidente fino agli anni Settanta. L’abbandono di quel fecondo filone di pensiero, in favore di un libero mercato senza alcun contrappeso, ha sguarnito la politica...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore