Traduttore: N. Lamberti
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2017
Formato: Tascabile
In commercio dal: 13 dicembre 2017
Pagine: 406 p.
  • EAN: 9788804685494
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 10,62

€ 12,50

Risparmi € 1,88 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ormos

    26/05/2016 10:43:32

    Un Grisham in grande spolvero. Storia interessante, a tratti intricata, quanto basta per mantenere alto il livello di suspense. Molto toccante la storia nella storia, quella dei denti da vampiro. Dispiace solo un particolare: perché scolarsi ettolitri di birra o altri alcolici e ingurgitare nient'altro che hot dog o cheeseburger? Per "disintossicarmi" leggo Carofiglio.

  • User Icon

    michele

    02/11/2015 19:09:48

    A me è piaciuto. Sicuramente carente di ritmo ed in alcuni tratti diventa lento e prolisso ma Grisham è quasi sempre così. Resta il mio autore preferito. Finale interessante.

  • User Icon

    Dario F.

    07/01/2015 09:48:39

    Come saprete, un romanzo ti deve prendere, catturare sin dalle prime pagine. I personaggi devono piacerti e coinvolgerti, farti immedesimare sin da subito. Se ciò non avviene nelle prime pagine, è molto difficile che avvenga nel prosieguo. Questo romanzo non mi ha appassionato mai, dall'inizio alla fine, forse solo nelle ultime 40 pagine qualcosina è cambiata, ma davvero poco. Non so dire quali emozioni mi abbia suscitato (in negativo), ad ogni modo ho trovato lo stile adottato in questo libro veramente dozzinale, elementare, alienante. John Grisham ha toppato con questo romanzo.

  • User Icon

    Dj

    27/01/2014 10:39:59

    Mah, mi aspettavo di meglio. Il ritmo è lento e la storia fatica a procedere, certamente dà una descrizione dettagliata del sistema giudiziario americano in materia di processi federali ma nel complesso l'ho trovato lungo, noioso e abbastanza insoddisfacente.

  • User Icon

    Ilnobile

    06/06/2013 09:24:45

    Ho trovato il libro estremamente lento e decisamente prolisso in alcune parti, concordo che l'unica parte bella è il contraddittorio di David e che, in alcuni rari casi, una sorta di ironia allieta la lettura. Scontato il finale con lieto fine che si intuisce appena entrano in gioco i denti da vampiro.. Niente di che.. Grisham ha fatto di meglio

  • User Icon

    Lorso57

    15/03/2013 13:50:52

    Una buona prova da parte dell'autore sul suo terreno preferito, il legal thriller. In questo caso ho apprezzato in particolare, rispetto ad altri libri, la nota umoristica e ironica che rende più leggero e godibile questo testo.

  • User Icon

    Costantino

    04/01/2013 01:52:40

    All'inizio il libro sembra il ritorno del suo primo libro poi va' un po scemando.La causa dei denti di vampiro sembra piu' affascinante della causa principale.Nel complesso buono ma nulla di che'

  • User Icon

    Brunella

    03/01/2013 10:51:05

    Finalmente ho ritrovato il Grisham di un tempo. Bel romanzo, intenso e accattivante. Consigliato

  • User Icon

    vito

    12/10/2012 23:08:03

    A volte è risultato un pò noioso e pesante. Magnifico il contradditorio di David. Però con questo libro l'autore è un pò calato...

  • User Icon

    giorgio g

    29/08/2012 17:57:18

    Ancora una volta John Grisham ci coinvolge con la sua specialità: il "legal thriller". Le vicende del piccolo "studio boutique" e dei suoi tre legali, Oscar, Wally e David in lotta contro la multinazionale dei farmaci ed il suo schieramento di avvocati capeggiato dall'affascinante Nadine Karros ci coinvolgono tanto da farci desiderare di finire il libro per conoscere l'esito dell'impari lotta e nel contempo da farci desiderare di non terminare una lettura tanto coinvolgente.Il giudizio è implicito...

  • User Icon

    moricio62

    12/06/2012 11:58:27

    Caro Grisham eri partito piuttosto bene, con David che scappa dal megastudio per finire in uno "studioboutique" dove i soci sono un pò sfigatelli.......purtroppo il resto è un dejavù ed è piuttosto scontato......dopo"Io confesso" speravo su qualcosa dove si respirasse quel pathos che ha contradistinto molti tuoi lavori.....occasione persa....anche se rimani uno dei miei scrittori preferiti

  • User Icon

    Giovanni

    28/05/2012 10:48:18

    Libro discreto, da "aereoporto" e nulla di più. Piacevole, sicuramente un'ottima penna che rende vivi e divertenti i personaggi ma poggiati su una storia così così che rende il libro un pò inconcludente e raramente appassionante. Era il primo libro di questo autore che leggevo e dubito che ne leggerò altri.

  • User Icon

    max

    20/05/2012 19:44:13

    Io l'ho trovato molto bello! È il terzo romanzo di Grisham che leggo e lo consiglio!

  • User Icon

    donatella

    22/04/2012 17:19:42

    Sono d'accordo con la maggioranza dei lettori: un buon romanzo con un'insolita vena ironica. Da leggere.

  • User Icon

    hobbit

    30/03/2012 14:27:25

    E' l'ennesimo libro di Grisham che leggo. Se compito di uno scrittore è far passare del tempo piacevolmente, magari avvincendo... Grisham resta uno dei maestri. Delle trama poco c'è da dire: il solito legal thriller; la scrittura resta molto buona.

  • User Icon

    Emanuel

    20/03/2012 17:56:21

    libro molto divertente. il suo punto forte sta nella chimica dei 3 protagonisti ironici e inguaiati che tentano il tutto per tutto con una grande causa!

  • User Icon

    Cristina

    19/03/2012 21:57:39

    Bello!!!! entusiasmante, coinvolgente e a tratti anche divertente!

  • User Icon

    Robin

    19/03/2012 13:02:30

    Mi ha colpita molto questa vena ironica insolita. Ho trovato la storia per certi versi bizzarra, ma molto accattivante. Bello.

  • User Icon

    maria elena

    01/02/2012 22:52:43

    Gli ultimi libri di Grisham mi avevano delusa, qui invece ritrovo lo scrittore dei primi tempi. Si tratta del "solito" legal thriller, arricchito però da una certa dose di umorismo. Sin dall'inizio ho capito dove lo scrittore andava a parare, ma la lettura è stata davvero piacevole, tra personaggi ben delineati (due strampalati avvocati raggiunti da un giovane rampante che si ritroverà suo malgrado a perorare una causa in aula senza... cognizione di causa) e cause milionarie. Se amate il genere, lo consiglio vivamente.

  • User Icon

    ottavia

    01/02/2012 17:49:13

    libro abbastanza interessante, ma siamo lontani dai primi romanzi.

Vedi tutte le 31 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione