Il contesto. Una parodia

Leonardo Sciascia

Editore: Feltrinelli
Edizione: 3
Anno edizione: 2003
Formato: Tascabile
In commercio dal: 22 dicembre 2005
Pagine: 120 p.
  • EAN: 9788807815232
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 3,24
Descrizione
Intorno a un caso di cronaca si dipana la storia di un uomo che va ammazzando giudici e di un poliziotto che diventa il suo alter ego, in un paese del tutto immaginario e che tuttavia ricorda molto da vicino l'Italia, la Sicilia. Qui non vi sono più idee, i principi vengono calpestati, le ideologie si risolvono in mere denominazioni del gioco delle parti in politica, e su tutto domina un potere che "sempre più digrada nella impenetrabile forma di una concatenazione che approssimativamente possiamo dire mafiosa". Quello che doveva essere un "divertimento", una parodia, diviene un racconto molto serio via via che si delinea la successione di assassinii e funerali che scandisce la vita pubblica.

€ 3,24

€ 6,00

3 punti Premium

€ 5,10

€ 6,00

Risparmi € 0,90 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Renzo Montagnoli

    14/07/2009 15:16:38

    Romanzo scritto in uno stile particolarmente colto, dove citazioni e rimandi a filosofi sono piuttosto frequenti, tuttavia in mezzo ai morti ammazzati, dove una volta tanto la mafia non corrisponde solo alla Sicilia, ma all’associazione di politici e di istituzioni che, sulla pelle dei cittadini, conducono la loro lotta di potere, quello che conta e che offre una dimensione di grande pregio al libro è il significato del contesto. E’ infatti questo la connivenza che lega gli uomini del potere, potere che diventa il vero protagonista del romanzo e che per effetto di legami e di interessi che si intrecciano fra la politica e le istituzioni, dove tutto si afferma e tutto si nega, in cui è labile il confine fra governanti e opposizione, diventa la mafia. Il romanzo è straordinario, di altissima qualità, e quindi è sicuramente meritevole di essere letto.

  • User Icon

    Giuseppe P

    13/05/2006 10:17:12

    A mio avviso sia il romanzo che, successivamente il film (cadaveri eccellenti), presentano dei punti vuoti che annoiano il fruitore... per il resto, per quanto riguarda il contenuto nulla da dire... Sciascia denuncia magistralmente ancora una volta, in modo diretto ed indiretto il fenomeno mafia e corruzione.

  • User Icon

    Alberto B.

    05/11/2004 11:30:47

    Libro confusionario scritto controvoglia dall’autore (come lui stesso scrive nella nota finale) La storia parte con un ritmo discreto, ma non decolla mai, anzi… Qualche pagina di denuncia e le sottili battute finali si possono salvare. Per il resto non c’è da salvare molto.

Scrivi una recensione