Stripe PDP
La contrada degli ulivi - Giuseppe Bonaviri - copertina
Salvato in 3 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
La contrada degli ulivi
7,00 €
;
LIBRO USATO
Venditore: Libreria Bookweb
7,00 €
disp. immediata disp. immediata (Solo una copia)
+ 5,00 € sped.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libreria Bookweb
7,00 € + 5,00 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Come Nuovo
ibs
6,59 € Spedizione gratuita
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
6,59 € Spedizione gratuita
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libreria Bookweb
7,00 € + 5,00 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Come Nuovo
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
La contrada degli ulivi - Giuseppe Bonaviri - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Dettagli

1975
1 gennaio 1997
III-97 p.
9788806421434

Valutazioni e recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
(1)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)
Renzo Montagnoli
Recensioni: 5/5

La contrada degli ulivi è un racconto lungo di straordinaria bellezza, per certi versi forse uno dei migliori lavori dell'autore siciliano. La vita della gente legata alla terra vi è descritta mirabilmente, con quell'eternità di tempo propria della civiltà contadina, in cui tutto appare ed è immutabile. Si tratta di poveri esseri ancorati al terreno, da cui traggono il minimo indispensabile per sopravvivere, in una condizione di costante precarietà. È presente una tendenza - che poi nei suoi lavori successivi si evidenzierà meglio - a un senso dolcemente cosmico, in base al quale è la natura stessa a diventare protagonista, e non solo gli uomini, che ne sono solo una parte. In La contrada degli ulivi il dialogo fra esseri umani e le cose ha una caratteristica di sporadicità, appare come un tentativo, peraltro già riuscito, di dare un senso comune a tutto ciò che esiste, che è presente, uomini, animali, vegetali e perfino i sassi. La narrazione procede come sotto l'incubo di una sempre possibile tragedia, in una vita che più che dare pare togliere, e in questo contesto si innestano tante piccole storie che danno la misura dell'ingrato destino dell'uomo, schiavo di quella terra, su cui si rompe le ossa e che poi finirà con il riprenderselo. Non è certo una visione ottimistica, però guai a pensare che Bonaviri intendesse ridurre l'esistenza a una materialità di semplice nascita, tribolazione e morte, perché in fondo all'uomo è riservata l'ancora di salvezza dell'amore, quasi a dire che l'esistenza si può riassumere in nient'altro che l'amore. Se Il sarto della strada lunga mi è piaciuto tanto, questo racconto per me è ancor più bello, tanto da considerarlo un capolavoro.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

5/5
Recensioni: 5/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(0)
3
(0)
2
(0)
1
(0)

Conosci l'autore

Giuseppe Bonaviri

(Mineo, Catania, 1924 - Frosinone 2009) scrittore italiano. Medico cardiologo, ha scritto numerosi romanzi in cui rappresenta il piccolo mondo paesano della sua terra, cogliendo la dimensione magica della natura: Il sarto della stradalunga (1954), Il fiume di pietra (1964), Notti sull’altura (1971), L’enorme tempo (1976), Novelle saracene (1980), L’incominciamento (1983), È un rosseggiare di peschi e d’albicocchi (1986), Silvina (1997), Vicolo blu (2004), L’incredibile storia di un cranio (2006). Ha anche pubblicato raccolte di poesie: Il dire celeste (1976), O corpo sospiroso (1982), L’asprura (1986), I cavalli lunari (2004). Del 2006 è Autobiografia in do minore. Racconto di scoordinata sopravvivenza.

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore