Il corpo

Giorgio Montefoschi

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Mondadori
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 373,7 KB
Pagine della versione a stampa: 220 p.
  • EAN: 9788852082641
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Roma, nel quartiere borghese di Prati abitano Giovanni Dalmati e la moglie Serena, compagna di una vita: complice, affettuosa, sempre pronta a sostenerlo. Giovanni ha sessant'anni, è un uomo solido, fa l'avvocato, ama la sua famiglia. Qualche tempo prima un attacco cardiaco, da cui si sta cautamente riprendendo, gli ha fatto assaggiare la propria vulnerabilità e, all'improvviso, ha sentito il peso del tempo che scorre. Andrea, il fratello minore, giornalista senza ambizioni, eterno adolescente insoddisfatto, vittima di altalenanti depressioni, è legato a Ilaria: una quarantenne dotata di un fascino elementare e fulminante, di una carica sensuale irresistibile. Giovanni, attratto dalla sua bellezza, si ritroverà invischiato in una passione ossessiva, morbosa, come tutte le passioni proibite. E il suo mondo sarà sconvolto.
5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Gabril

    17/01/2018 16:38:09

    Un mix consueto: passione senile e femme fatale diventa nelle mani di Giorgio Montefoschi una costruzione letteraria originale che ha come teatro Roma, di cui viene minuziosamente evocata la topografia, ma anche le Dolomiti, simbolo di fuga e rigenerazione. Protagonista è una estenuata borghesia romana i cui valori, intrisi di perbenismo, non sanno più dare senso all’esistenza e da cui la gioia e la soddisfazione vera e profonda arretrano verso orizzonti via via più lontani. Lo testimoniano i dialoghi, punto di forza del romanzo, dialoghi quotidiani, essenziali, banali, dietro le cui pieghe si cela tutto il non detto, il non agito: onde incessanti di progressiva insicurezza, distillati di infelicità. E intanto il corpo trionfa, il corpo si ammala, il corpo risorge, il corpo declina. Il racconto di Montefoschi parte sommesso, decolla piano, sembra perdersi nel dettaglio e nel frammento. Ma durante il viaggio dispiega tutta la sua potenza, rivelando così la stoffa di un vero scrittore.

  • Giorgio Montefoschi Cover

    Giorgio Montefoschi (1946), giornalista e scrittore, è autore di numerosi romanzi. Laureato in Lettere con una tesi su Menzogna e sortilegio di Elsa Morante, è collaboratore del “Corriere della Sera”.Tra i suoi libri ricordiamo: La casa del padre (Bompiani, 1994, Premio Strega), Il segreto dell’estrema felicità (2001), La sposa (2003), Lo sguardo del cacciatore (2003), L’idea di perderti (2006), Le due ragazze con gli occhi verdi (2009), Eva (2011), pubblicati da Rizzoli.Del 2014 La fragile bellezza del giorno (Bompiani). Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali