Corso sugli avversari. Lezioni sul fascismo - Palmiro Togliatti - copertina

Corso sugli avversari. Lezioni sul fascismo

Palmiro Togliatti

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Curatore: F. M. Biscione
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2010
Formato: Tascabile
In commercio dal: 30 marzo 2010
Pagine: XXVI-356 p., Brossura
  • EAN: 9788806200855
Salvato in 34 liste dei desideri

€ 12,35

€ 13,00
(-5%)

Punti Premium: 12

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

PRENOTA E RITIRA

Corso sugli avversari. Lezioni sul fascismo

Palmiro Togliatti

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Corso sugli avversari. Lezioni sul fascismo

Palmiro Togliatti

€ 13,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Corso sugli avversari. Lezioni sul fascismo

Palmiro Togliatti

€ 13,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il Corso sugli avversari è un ciclo di conferenze tenuto da Togliatti a Mosca tra il gennaio e l'aprile 1935, presso una scuola quadri della Terza Internazionale, rivolto soprattutto a giovani comunisti italiani. Dopo la vittoria nazionalsocialista in Germania, che apriva nuove tensioni nel già fragile equilibrio europeo, e dinanzi alla minaccia di un'ulteriore espansione dei fascismi, il Corso di Togliatti riflette sulle origini italiane del movimento fascista, la crisi liberale, il rapporto tra fascismo e storia d'Italia. In particolare le lezioni si soffermano sull'edificazione del regime mussoliniano in relazione agli sviluppi della società di massa e, allo stesso tempo, sulle opportunità di lotta che, non solo in Italia, si aprivano sulla base delle prospettive antifasciste unitarie che stavano maturando in Europa e che anche l'Internazionale stava facendo proprie. Questa edizione comprende anche due lezioni rinvenute negli anni Novanta ed è corredata da apparati di note, da quanto reperito del materiale didattico predisposto dallo stesso Togliatti per il Corso e da un saggio storico-critico del curatore.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Quando Togliatti, fra il gennaio e l'aprile 1935, tenne le proprie lezioni sul fascismo alla Scuola leninista di Mosca, era ormai relativamente nota la definizione offertane dalla Terza internazionale come della "dittatura terrorista aperta degli elementi più reazionari, più sciovinisti e più imperialisti del capitale finanziario". Nel Corso, Togliatti, i cui contributi furono nel complesso quindici (un paio oggi perduti, gli altri ritrovati o ricostruiti negli anni grazie agli sforzi dell'Istituto Gramsci e di Ernesto Ragionieri), vide nel fascismo un "regime reazionario di massa", poggiante sulla "dittatura della borghesia", sostenuta però a sua volta dalle "masse piccolo-borghesi". Netto era il passo avanti rispetto alle Tesi di Lione (gennaio 1926), in cui il fascismo veniva ancora considerato da Togliatti e Gramsci come "lo strumento di un'oligarchia industriale e agraria per accentrare nelle mani del capitalismo il controllo di tutte le ricchezze del paese".
Anche lontano dall'Italia, nel periodo successivo, Togliatti non aveva cessato di analizzare l'evolversi della politica e dell'economia fasciste, come spiega nella ricca postfazione Francesco M. Biscione, curatore di questa edizione del Corso. Il leader comunista giunse a tacciare di schematismo ogni posizione che vedesse ontologicamente destinati al fascismo tutti i regimi capitalistici governati da democrazie borghesi: passaggio decisivo, che gli permise di liberarsi di una pesante zavorra ideologica, benché continuasse a ritenere la socialdemocrazia imbevuta, al pari del fascismo, di un'"ideologia piccolo-borghese". Per tale motivo, Togliatti invocava cautela nella politica di fronte unico con cui i comunisti dovevano cercare di sottrarre le masse operaie ai due gruppi politici concorrenti: non solo quello dei socialdemocratici, anche i più apertamente antifascisti (e qui analizzava Giustizia e Libertà), ma anche dei repubblicani radicali; quanto agli anarchici, nella lezione XV asserì che essi, non ponendosi il problema della conquista del potere, disorientavano la lotta di classe. Emergono anche, nel Corso, le disamine di vari aspetti dell'organizzazione fascista: il Pnf (del quale, insieme al progressivo depotenziamento, viene accortamente sottolineata la capacità di configurarsi, per la borghesia italiana, quale rimarchevole elemento di forza), la Milizia, e l'"organizzazione reazionaria delle masse" nel Dopolavoro come nei sindacati fascisti. Togliatti riteneva che i comunisti dovessero sfruttare i forti contrasti interni di questi ultimi, allo scopo di reindirizzare le masse irreggimentate in direzione rivoluzionaria; discorso analogo faceva per le corporazioni, basate sull'idea di una collaborazione di classe che egli, naturalmente, giudicava irrealistica: "Noi eravamo contro il parlamento eppure ci andavamo. Così dobbiamo fare per le corporazioni" (lezione IX). La presente edizione, introdotta da una Nota al testo filologica, è la più completa mai pubblicata, comprendendo anche gli indici delle dispense e numerosi brani redazionali del Quaderno n. 2, attribuibili a Togliatti.
Daniele Rocca
Note legali