La coscienza di Zeno

Italo Svevo

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Curatore: Gabriella Contini
Editore: Mondadori
Collana: Oscar moderni
Edizione: 4
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
In commercio dal: 18 maggio 2016
Pagine: 406 p., Brossura
  • EAN: 9788804668299

60° nella classifica Bestseller di IBS Libri Narrativa italiana - Classica (prima del 1945)

Salvato in 39 liste dei desideri

€ 13,30

€ 14,00
(-5%)

Venduto e spedito da OCCASIONI SICURE

Solo 3 copie disponibili

+ 4,99 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

€ 11,90

€ 14,00
(-15%)

Punti Premium: 12

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 14,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Profondamente segnato dal confronto con la nascente psicoanalisi (la prima edizione è del 1923), "La coscienza di Zeno" è concepito come fosse il diario terapeutico che un "nevrotico", Zeno Cosini, scrive su richiesta del suo medico e che questi decide di pubblicare per "vendicarsi" del paziente che ha bruscamente interrotto la terapia. Il racconto di Zeno percorre così le tappe di una vita malata, attraverso la lotta contro il fumo, la morte del padre, la storia di un matrimonio senza amore, di un adulterio appassionante e infelice, di un'iniziativa commerciale disastrosa. Risalendo, con le note di un'impareggiabile ironia, tutti i tortuosi rivoli dell'esistenza interiore del protagonista, Italo Svevo affonda qui nelle più oscure e dolorose regioni dell'incertezza umana, per poi risalire alla quieta consapevolezza del "male di vivere".
5
di 5
Totale 2
5
2
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Simone Fontana

    16/09/2018 07:37:53

    Meraviglioso e geniale! Nessuno può essere sano in un mondo che sano non è. Zeno Cosini, con l'umorismo che trasmettono le sue innumerevoli idiosincrasie e nevrosi, rimarrà, insieme alle creature dostoevskijane, a Humbert di Lolita e ad Alexander di "Lamento di Portnoy", uno dei più grandiosi folli della letteratura moderna! E, del resto, la letteratura non è di per sé follia sublimata in parola scritta?

  • User Icon

    roberta valeria

    08/09/2018 11:29:07

    Capolavoro letterario e non solo... La trama è interessantissima sotto molti aspetti. Intanto, Svevo introduce in Italia in un romanzo il ricorso alla psicoanalisi. Il romanzo tratta 5 periodi della vita del protagonista Zeno Cosini: la lotta con il vizio del fumo, la morte del padre, il matrimonio senza amore e passione, l'adulterio infelice, il fallimento di una iniziativa imprenditoriale e l'epilogo che ometto volutamente. L'ultima pagina è profetica, bellissima per profondità e lucidità analitica. Svevo è un grande scrittore e non solo... Buona lettura.

  • Italo Svevo Cover

    Pseudonimo di Ettore Schmitz. Di famiglia ebraica per parte di madre, e di padre tedesco, compì gli studi medi in Baviera; nel 1879 si iscrisse all'Istituto superiore di commercio di Trieste, ma l'anno seguente, per problemi economici familiari, dovette trovare un impiego in una banca, dove lavorò per vent'anni. Fu questo anche il periodo del suo apprendistato letterario: cimentatesi in articoli, abbozzi di racconti, pagine autobiografiche, nel 1890 fece uscire a puntate, su «L'Indipendente», la sua novella 'L’ assassinio di via Belpoggio'. Nel 1892 pubblicò il suo primo romanzo, 'Una vita'. Nonostante la già evidente abilità del narratore, il romanzo passò inosservato; identica sorte toccò sei anni dopo al suo secondo libro... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali