Traduttore: R. Fedriga
Editore: TEA
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
In commercio dal: 24 marzo 2016
Pagine: 142 p., Brossura
  • EAN: 9788850242382
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 4,86

€ 7,65

€ 9,00

Risparmi € 1,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    lorena

    17/02/2016 12:15:41

    Mi piace lo stile anche se alle volte qualche parola in più su una frase ci stava. Nel complesso il libro non mi è dispiaciuto, si legge velocemente grazie soprattutto al metodo narrativo utilizzato dall'autore. La protagonista, anche nei momenti di felicità, trasmette comunque tristezza, malinconia e rabbia: mai una reazione, mai uno sbotto, rimanè lì inerme e lascia che tutto le cada addosso. Se questo è lo scopo dell'autore allora, dal mio punto di vista, ha colpito in pieno. Come detto da qualche lettrice prima di me, trovo Jo (lei) poco coerente?in fin dei conti amava il marito, e lo amava e perdonava nonostante tutto, nonostante le molteplici delusioni e cattiverie. Perché non perdonarlo anche alla fine? E soprattutto perché non far rimanere quel desiderio di tradimento lì, a Nizza, dov'era giusto che fosse? Il finale sarebbe stato meno patetico.

  • User Icon

    Elena

    15/06/2015 12:17:45

    Mi è parso un libro abbastanza insulso e non riesco a capire come si possa dare il massimo dei voti a una storia che lascia solo l'amaro in bocca. In particolare mi hanno dato fastidio i riferimenti ai tristi casi in cui le donne incinte perdono i propri bambini: se la storia prevede un evento del genere ok raccontarlo, però trovo poco rispettoso e di cattivo gusto inserire senza motivo frasi che rimandano a questo dolore. Inoltre la trama è decisamente forzata, alla protagonista accade tutto ciò che di negativo può accadere, forse al solo fine di fare piacere il personaggio al pubblico? Un libro da evitare del tutto, a mio parere orribile. I libri belli sono altri.

  • User Icon

    Rosanna

    02/09/2014 12:22:33

    Appunti per un romanzo.Lo stile asciutto va bene ma c'è un limite.Lo scrittore va avanti per slogan,si vede che lavora nella pubblicità. La storia è carina,il personaggio di più.Le situazioni sono strane.Lei descrive un marito distratto,avaro di complimenti,ma soprattutto capace di brutalità su di lei come donna e come madre.E lei lo perdona...e lo ama!!! Poi invece diventa inflessibile per l'ultima nefandezza.Ma che ti aspettavi da un uomo così?Non si capisce. Comunque un libro che fa riflettere ma certo non si parla di un'opera indimenticabile.

  • User Icon

    Francesco

    08/03/2014 12:04:47

    La protagonista ama il tranquillo scorrere del tempo, la sua famiglia, il suo negozio di merletti, insomma il suo piccolo mondo. Ma un giorno tutto si sfascia, mentre la fortuna la bacia. "E' solo nei libri che può cambiare la vita. Solo lì si può cancellare tutto con un tratto di penna. Fare sparire il peso delle cose. Cancellare le cattiverie meschine e alla fine di una frase, ritrovarsi all'improvviso alla fine del mondo." E scoprire di essere amata da chi non ami.

  • User Icon

    merciaia

    14/02/2014 17:37:58

    Le cose che non ho (Salani) sono quelle che forse è meglio non possedere mai, se per contro si perde ciò che si ha. Ma talvolta la vita decide diversamente e magari, con una schedina da due euro, si vince qualcosa come 18 milioni e mezzo. Accade a Jo, merciaia di Arras, che Grégoire Delacourt dipinge in un acquerello delicato eppure rutilante, le cui pennellate s'incupiscono, come è giusto che sia, quando i rimorsi la fanno da padrone e presentano il conto. Un romanzo, secondo me, sul bilancio generale della vita, con una scanzonata ma profonda analisi dei sentimenti, scritto in un modo armonioso e cadenzato (non una parola in più, non una in meno) che attacca alle pagine il lettore. Bello!

  • User Icon

    pierluigi

    25/12/2013 08:48:47

    allegro, triste, riflessivo . . . consiglio questo bel libro

  • User Icon

    pierangela

    20/12/2013 15:58:21

    Bello bellissimo letto tutto in due notti: Un libro che da far leggere alle amiche che non si accontentano mai di quello che hanno, riflettere molto dopo averlo letto. Da consigliare a tutte le donne scontente della loro vita.

  • User Icon

    Mhannodettodifareunblog

    22/11/2013 23:16:06

    Libro carino e scorrevole, non sono riuscita ad immedesimarmi nella protagonista (forse per la differenza di età e di esperienze) ma nel complesso mi è piaciuto.

  • User Icon

    annalisa

    16/09/2013 12:57:27

    Questo libro lo consiglio a tutti: bella la storia, veri i personaggi, scrittura chiara e piacevole...ti lascia l'amaro in bocca e ti fa riflettere sulla vita di coppia e suoi tanti misteri...E' strano come un uomo sia riuscito così bene ad entrare nell'universo femminile.

  • User Icon

    lalla

    09/09/2013 08:26:31

    Breve, a tratti divertente e a tratti triste come la vita con un messaggio profondo che ci viene trasmesso molto bene.

  • User Icon

    Isa

    06/09/2013 21:13:20

    Il messaggio e' forte e chiaro: sono le piccole cose che fanno grande la vita!Libro leggero ma di spessore.

  • User Icon

    Angela

    07/08/2013 15:29:05

    Breve, ma molto simpatico!!! lettura legegra da spiaggia....

  • User Icon

    Rita

    06/08/2013 14:19:44

    Un libro breve ,intenso che mi ha profondamente turbata. Mi ha riportato indietro negli anni a quando la gioia era nell'infilarsi nel lettone e mettersi a cucchiaio contro la schiena di mio marito. Oppure la sera sfiorare con piccoli teneri baci la fronte di mio figlio che dormiva, o quando il cuore batteva per la chiave che apriva la porta e lui rientrava. Bellissimo e tanto triste come questo libro che non dimenticherò. Una constatazione: l'autore è un uomo! Sembra strano che sappia interpretare così bene l'animo femminile

  • User Icon

    alessia

    02/07/2013 14:41:07

    Breve ma profondo il messaggio che trasmette....

  • User Icon

    Luana

    17/06/2013 09:42:37

    Da questo libro si riesce a capire quanto anche le vite che all'apparenza possono sembrare semplici, in realtà sono molto ricche..mi ha commosso in più punti, lascia un pò l'amaro in bocca, ma è uno di quei libri che una volta terminati se ne sente la mancanza.

  • User Icon

    Vale

    12/06/2013 12:48:19

    Un libro intenso, una scrittura accattivante ed evocativa che ti costringe a proseguire fino all'ultima pagina ! un dipinto delicato, intimo e intenso di uno spaccato di realtà.........uno di quei libri che dopo che l'hai finito, ti lascia addosso una dolce malinconia..... Da leggere !

  • User Icon

    Elli

    07/06/2013 14:31:18

    Bellissimo! Leggetelo tutti! Una favola tenera e affascinante che parla della realtà senza chiudere gli occhi davanti alle difficoltà.

  • User Icon

    Elisabetta

    07/06/2013 10:36:15

    Un romanzo dolce e reale, un piccolo capolavoro. L'ho letto con entusiasmo ed emozione e mi ha lasciato una grande tranquillità, un'energia per affrontare le cose di tutti i giorni con una marcia in più.

  • User Icon

    Lara

    28/05/2013 20:43:18

    Un piccolo capolavoro che tocca il cuore che consiglio a chi ha dei picchi di infelicità pur avendo tutto dalla vita

  • User Icon

    Anna

    28/05/2013 19:13:45

    Ho letto questo libro giusto ieri in versione ebook, e tante sarebbero le cose da dire, ma per una questione di spazi dirò che è un bel libro scritto bene che mette il lettore a confronto con le proprie debolezze e paure, e forse è questo a disturbare, e che illustra perfettamente la vita di moltissime persone al mondo: donne che accettano di sposare uomini che non le amano veramente, che si accontentano di una vita mediocre, che vivono una vita fatta di nulla che si illudono sia fatta di tutto, che si lasciano andare perdendo il rispetto di se stesse e degli altri. Poi arriva il punto di svolta, in questo caso un evento fortunato del tutto inatteso, che fa crollare il castello di carte già mal costruito. Ed è ovvio che laddove non c'è vera profondità di sentimenti ma solo una vita insieme costruita su liste di desideri di cose materiali anzichè una crescita interiore, quei sentimenti fanno molto presto a tramutarsi da "amore" ad odio profondo, non c'è scampo; l'autore è bravo a mettere in risalto proprio il passaggio dalle illusioni alla verità triste e completamente diversa dalle aspettative. Lo consiglio a chi non teme di confrontarsi con i propri lati oscuri, e non si aspetta sempre il finale "rosa".

Vedi tutte le 23 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione