Così parlò il nano da giardino

Margherita Oggero

Editore: Einaudi
Anno edizione: 2006
In commercio dal: 14 novembre 2006
Pagine: 91 p., Brossura
  • EAN: 9788806184735
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Descrizione
Il Gerbido Vecchio, da tempo immemore patria dei pacifici gerbilli, deve essere abbandonato: al suo posto sorgerà infatti un canile di lusso, e le ruspe sono già pronte a scavare e distruggere. Su consiglio dell'amico Gongolo, saggio nano da giardino, le piccole creature si mettono quindi in cammino per il Gerbido Nuovo, un luogo distante ma ospitale presidiato da Golem, spaventapasseri un po' burbero costruito e poi abbandonato da un bambino deluso di non aver vinto il primo premio in un concorso truccato. Ma quando, dopo mille avventure e non pochi contrattempi, raggiungeranno la terra promessa, per i coraggiosi gerbilli la sfida più grande sarà appena cominciata. Una storia fitta di echi letterari e di giochi di parole ma in superficie liscia e spensierata.

€ 4,75

€ 8,80

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Garanzia Libraccio
Quantità:

€ 7,48

€ 8,80

Risparmi € 1,32 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Sandro

    25/05/2010 10:13:04

    Arrivato a metà ho dovuto interrompere, mai letto niente di così brutto. Indicibile. Parere diverso sulla fiaba del gattino, quella perlomeno era divertente, accattivante e fantasiosa.

  • User Icon

    Francesca

    18/05/2007 13:11:45

    Bellissimo. Poetico. Delizioso. I gerbilli sono proprio così. Infatti i miei (attuali) 14 gerbilli (ma ne avevo più di 50 !!) lo hanno considerato come un omaggio personale e ne sono rimasti semplicemente entusiasti. Tutti hanno applaudito e fatto dei grandi salti di gioia... sgranando i loro magnifici occhioni per la felicità.

  • User Icon

    Julie*

    16/03/2007 18:12:17

    Questa donna è un genio, è un libro da gustare fino in fondo e da assaporare in ogni suo dettaglio. I gerbilli sono gli animaletti più simpatici della terra e tutti i personaggini di questo libro sono semplicemente adorabili. La cura con cui dipinge il loro mondo, le loro abitudini quotidiane, i loro sentimenti, l'ironia con cui descrive i loro difetti e le loro manie (umanissime), la tenerezza di questa storia che è quasi commuovente! Mi ricordano un po' i racconti con cui ci intratteneva il papà quando eravamo piccole, su nani, elfi e hobbit, creturine inventate e con le abitudini più strane... E un po' anche i giochi che facevamo da piccole, quando inventavamo mondi immaginari per i peluche e le bambole e componevamo tutto nei minimi dettagli. Ho scoperto tra l'altro che i gerbilli esistono davvero, sono dei teneri roditori simili a topilini!! Ma non è solo una fiaba, perché può sembrare a prima vista semplicemente una favola per bambini. Si rivela invece un gustoso divertissement letterario dai diversi livelli di lettura, una garbata ironia sulla nostra società e soprattutto un continuo giocare con le molteplici sfaccettature del linguaggio, perché “ le parole sono giocattoli con cui ci si può sbizzarrire in tanti modi". E' una perla da non perdere.

  • User Icon

    Anna

    19/01/2007 17:36:36

    A dire il vero il libro non l'ho ancora letto però dò subito un voto alto di fiducia. Questo perchè non posso non apprezzare chi si è messa a scrivere un libro in cui sono protagonisti dei gerbilli. Tuttora poco noti in Italia, questi piccoli roditori sono davvero simpatici, belli e docilissimi.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione