Categorie
Artisti: Guy Garvey
Supporto: Vinile LP
Numero dischi: 1
Etichetta: Polydor
Data di pubblicazione: 30 ottobre 2015
  • EAN: 0602547587022
Disponibile anche in altri formati:

€ 25,50

Venduto e spedito da IBS

26 punti Premium

Disponibile in 2 settimane

Quantità:
Aggiungi al carrello
Descrizione

Edizione in vinile.
GUY GARVEY è da più di 25 anni alla guida degli Elbow ed è considerato uno dei più importanti autori/musicisti della scena Britannica. Il prossimo 30 Ottobre esordisce da solista con l’album “Courting The Squall”.
Registrato inizialmente ai Real World Studios di Bath e completato ai Blueprint Studios di Salford, “Courting the Squall” vede impegnata una band creata per l’occasione da Garvey che ha definito i collaboratori alle registrazioni dell’album ‘i suoi musicisti preferiti ad esclusione degli Elbow’.
Le session sono state all’insegna della spontaneità e della sperimentazione, la band ha registrato essenzialmente live in studio con minimo uso di sovraincisioni ed al contrario degli Elbow, dove la democrazia musicale regna sovrana, in “Courting The Squall” Garvey ha dato via libera a tutte le sue ispirazioni/sensazioni in piena libertà compositiva.
I musicisti sono Pete Jobson, amico di lunga data di Garvey e bassista degli I Am Kloot, che in questa occasione è il chitarrista solista, Nathan Sudders dei The Whip al basso, Ben Christophers alle tastiere e Alex Reeves alla batteria. La sezione fiati degli Elbow interviene in alcuni brani mentre Rachael Gladwin suona l’arpa e la kora nordafricana.
Sono varie le influenze e le idee alla base di “Courting the Squall” e Garvey mette sul piatto tutto quello che non sarebbe adatto per un disco degli Elbow: alcune canzoni come ‘Angela’s Eyes’, ‘Harder Edges’ e ‘Belly of the Whale’ sono ricche di groove ed atmosfere che ricordano Tom Waits (uno dei suoi artisti preferiti) e il periodo Sound and Vision del David Bowie della seconda metà dei ’70.
Non mancano naturalmente sonorità più familiari come in ‘Courting The Squall’, ballata su ritmica trip hop o ‘Juggernaut’ e ‘Broken Bottles and Chandeliers’, immediatamente riconoscibili per il caldo timbro della voce di Garvey accanto a ‘Electricity’, con la partecipazione di Jolie Holland; e Jolie non è l’unica ospite, c’è molto altro ancora e Guy Garvey promette di stupire con ulteriori sorprese.

Disco 1
  • 1 Angela'S Eyes
  • 2 Courting The Squall
  • 3 Harder Edges
  • 4 Unwind
  • 5 Juggernaut
  • 6 Yesterday
  • 7 Electricity
  • 8 Belly Of The Whale
  • 9 Broken Bottles And Chandeliers
  • 10 Three Bells