Crimen di Mario Camerini - DVD

Crimen

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 1960
Supporto: DVD

14° nella classifica Bestseller di IBS Film Film - Commedia - Commedia all'italiana

Salvato in 38 liste dei desideri

€ 7,99

€ 9,99
(-20%)

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 9,90 €)

Il ritrovamento del cadavere di una vecchia e ricca signora, morta in circostanze misteriose, coinvolge, l'una dopo l'altra, tre coppie di italiani in vacanza a Montecarlo. Le bugie, le reticenze, le accuse reciproche e le prove raccolte dalla polizia, l'indicherebbero come i presunti colpevoli, ma l'acume del commissario incaricato delle indagini riuscirà a dipanare, in modo imprevisto, l'intricata matassa.
4,67
di 5
Totale 3
5
2
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    sere

    14/05/2020 06:28:11

    Film non molto conosciuto, potremmo definirlo un giallo/comico, interpretato da tre mostri sacri della commedia all'italiana, ottimamente supportati da altrettanto brave attrici. Un giallo che si gusta dalla prima all'ultima scena grazie a una sapiente miscela di equivoci. Difficile scegliere il migliore tra gli interpreti: un film che sicuramente merita un posto accanto ai classici in bianco e nero di Sordi, Gassman e Manfredi.

  • User Icon

    Santo

    31/03/2020 16:12:51

    bellissimo film,consiglio di vederlo!

  • User Icon

    Gianluca

    18/09/2018 13:45:06

    Lo ritengo un buonissimo film. Più va avanti la storia e più ti piace. Tre coppie italiane a Montecarlo per una serie di equivoci che sembrano non finire mai vengono trascinati in un delitto. Nonostante i loro goffi tentativi di dimostrare al commissario la loro innocenza ed estraneità ai fatti rischiano seriamente di essere accusati dell'omicidio in villa. Ogni indizio porta ad un altro indizio. Si ride bene. Ogni tanto lo rivedo con piacere in dvd per quanto lo trovo coinvolgente.

  • Film in bianco e nero
  • Produzione: Filmauro, 2008
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 102 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers
  • Alberto Sordi Cover

    "Attore e regista italiano. Comincia a recitare a metà degli anni ’30 dividendosi fra l’avanspettacolo, il teatro di rivista e piccole comparse al cinema (dà la voce a Ollio/O. Hardy). Il primo film da coprotagonista è I tre aquilotti (1942) di M. Mattòli, anche se negli anni ’40 i maggiori successi gli vengono dal teatro leggero e dalla radio, medium nel quale S. sperimenta e costruisce una galleria di personaggi che porterà infinite volte e con grande successo al cinema, ritraendo un uomo banalmente medio la cui apparente cattiveria nasconde una malcelata ingenuità, un cialtrone sostanzialmente vigliacco, uno sbruffone succube delle circostanze, un individuo in bilico fra la tragedia e la farsa. F. Fellini si accorge del suo immenso talento e lo chiama a interpretare il meschino divo dei... Approfondisci
  • Vittorio Gassman Cover

    "Attore e regista italiano. Nell'infanzia trascorsa tra Genova, Palmi e poi (definitivamente) a Roma, al seguito del padre ingegnere edile tedesco, già preannuncia un temperamento artistico esuberante e mercuriale. Allievo dell'Accademia d'arte drammatica, si impone come uno dei più dotati attori della propria generazione, in grado di affrontare sia i ruoli del repertorio classico (Amleto, Otello, Adelchi, Oreste) sia quelli del teatro moderno (Un tram che si chiama desiderio), lavorando con le compagnie più prestigiose e sotto i registi più importanti (in particolare L. Squarzina e L. Visconti). Nel 1954-55 fonda una propria compagnia, conservando sempre il gusto per la provocazione (da Kean, genio e sregolatezza, 1955, di Dumas padre, a Affabulazione, 1977, di Pasolini, fino a Ulisse e la... Approfondisci
  • Nino Manfredi Cover

    "Propr. Saturnino M., attore e regista italiano. Dopo la laurea in giurisprudenza, frequenta l'Accademia di arte drammatica e esordisce già nel dopoguerra con un piccolissimo ruolo in Torna a Napoli (1949) di D. Gambino, trascinando poi per una decina d'anni e una ventina abbondante di pellicole una macchietta di popolano dalla buffa parlata romanesca che, se da un lato gli fa guadagnare le immediate simpatie del pubblico, dall'altro gli impedisce di mettere a frutto altre sue doti meno evidenti (per es. Guardia, ladro e cameriera, 1958, di Steno, e l'improbabile gondoliere veneziano in competizione amorosa con A. Sordi in Venezia, la luna e tu, 1958, di D. Risi). Col tempo, almeno a partire da L'impiegato (1959) di G. Puccini, gli riesce di arricchire di una vena di malinconica timidezza... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali