Thecruise of the snark

Thecruise of the snark

Jack London

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Narcissus.me
Formato: EPUB
Testo in en
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,91 MB
  • EAN: 9786050404098
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 2,99

Punti Premium: 3

Venduto e spedito da IBS

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

It began in the swimming pool at Glen Ellen. Between swims it was our wont to come out and lie in the sand and let our skins breathe the warm air and soak in the sunshine. Roscoe was a yachtsman. I had followed the sea a bit. It was inevitable that we should talk about boats. We talked about small boats, and the seaworthiness of small boats. We instanced Captain Slocum and his three years’ voyage around the world in the Spray.
We asserted that we were not afraid to go around the world in a small boat, say forty feet long. We asserted furthermore that we would like to do it. We asserted finally that there was nothing in this world we’d like better than a chance to do it.
“Let us do it,” we said . . . in fun.
Then I asked Charmian privily if she’d really care to do it, and she said that it was too good to be true.
The next time we breathed our skins in the sand by the swimming pool I said to Roscoe, “Let us do it.”
I was in earnest, and so was he, for he said:
“When shall we start?”
  • Jack London Cover

    Pseudonimo di John Griffith London, scrittore statunitense. La sua figura è una delle più singolari e romanzesche della letteratura americana: figlio illegittimo di un astrologo, cresciuto dalla madre e dal suo secondo marito John London, abbandona la scuola a 13 anni e diventa rapidamente adulto tra Oakland e San Francisco con ladri e contrabbandieri, praticando vari mestieri non sempre legali tra cui strillone di giornali, pescatore clandestino, cacciatore di foche, operaio, lavandaio, venditore porta a porta, avventuriero alla ricerca dell'oro in Klondike. Nel 1897, infatti, Jack London lasciò San Francisco per l'Alaska sulla scia della febbre dell'oro scoppiata in quegli anni. Tra mille peripezie raggiunse il Klondike, e proseguì al di là delle montagne,... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali