Il cuore a due cilindri. Viaggi e riflessioni di un motociclista innamorato della sua Harley-Davidson

Roberto Parodi

Editore: FBE
Collana: Le caravelle
Edizione: 2
Anno edizione: 2010
In commercio dal: 08/07/2010
Pagine: 264 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788863980394
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Marco Tolotti

    17/02/2010 20:50:46

    In questo libro trapela la passione sfrenata (senza essere fanatici) per la moto e per i viaggi. Ho visto la mia vita in questo scritto, anche se non ho una Harley Davidson ma una Triumph Tiger con cui, viaggio dopo viaggio, voglio visitare quanti più posti possibili al mondo. Passione non fanatismo, è qui che trovi l'essenza.

  • User Icon

    enrico

    17/04/2009 12:14:12

    Ciao fratello! Condivido gran parte dei tuoi pensieri e ti ringrazio per averli esposti in un modo che ho gradito. Bravo e grazie per quanto hai documentato in Bosnia; dare a Cesare quel che è di Cesare .....da vero motociclista. Ci vediamo sulla strada. Vacci piano con i veterani dell'Electra, tra un po' sarai uno di loro ed i vecchi elefanti hanno la memoria lunga. Già che ci sei, tira le orecchie al correttore delle bozze.

  • User Icon

    Davide

    02/03/2009 17:58:36

    Un libro che tratta con piacevole leggerezza ed ilarità un tema apparentemente superficiale ma nella cui iterazione sa toccare emozioni profonde. L’abilità dell’autore sta nel far rivivere al lettore quel misterioso senso di leggerezza ed appagato compiacimento che provano i motociclisti in sella alle proprie creature. Le critiche che l’autore oppone alla realtà HOG va letta in modo circoscritto e con focale circospezione alle esperienze vissute in prima persona dall’autore ed al Chapter di cui fu membro. Il libro ideale per una lettura pomeridiana di un domenica di pioggia.

  • User Icon

    paolocorrado

    06/02/2009 16:32:48

    Onesta voce e sincera sul filone dei "milanesi", Deambrogio ed il povero Bettinelli. Mi piace l'onestà intellettuale e la vera verve motociclistica, dalla pancia di se stessi e della moto; non cambia molto ! Audace il rischio di mettere alla prova la HD in condizioni limite ed anche se stessi. Segnalo sul web un tale che ha fatto di peggio con una R1. Ci mancano ancora per la HD le descrizioni, che riterrei preziose, dei militari americani ed italiani (mio papà, ma non c'è più) su HD, col cambio al serbatoio e busta x il fucile, nella seconda guerra mondiale. Se c'è qualcuno che ne sà ed ha le foto, lo dica e lo documenti. Affettuosi i rimandi all'officina, al cortile, alla famiglia, alla curva maledetta, ai sapori ed odori passati. Alla musica. Bravo Roberto ! Scorrevole lettura (qualche intoppo e mancano pezzi nel testo a pag 136- ed anche altrove ) Con affetto e sincerità, paolocorrado

  • User Icon

    br1

    13/01/2009 17:52:05

    Mi è piaciuto perchè si legge con estrema leggerezza e scorrevolezza. Inoltre mi ha permesso di identificarmi e rivedermi, da buon Harleysta, in alcune fasi della narrazione. Condivido pienamente la descrizione della vita e soprattutto degli interessi economici di pochi che ruotano attorno agli "HOG Chapter". Associazioni apparentemente senza fine di lucro, che celandosi dietro allo spirito di gruppo e soprattutto alla passione per una moto ormai diventata un MITO, in realtà rappresentano esclusivamente delle macchine da soldi per dei "Furbi" che così facendo ingrassano un poco il loro misero conticino in banca...dimostrandosi alla fine per quello che sono.....dei meschini.....L'unica nota stonata,per cui non attribuisco una votazione più alta, è rappresentata dall'eccessiva ossequiosità e deferenza che ho percepito, neanche troppo celata, nei riguardi degli MC...il rispetto è giusto sicuramente...ma senza esagerare. Nel complesso comunque: bravo Roberto...alle prossime rumorose cavalcate!!!!!

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione