Categorie

Flavia Luise

Editore: Liguori
Anno edizione: 2006
Pagine: 472 p. , Brossura
  • EAN: 9788820739782

I d'Avalos sono un'antica famiglia di condottieri spagnoli giunta nel regno di Napoli in epoca medievale, al seguito dei re aragonesi. Non mancano studi sulle figure più illustri della casata, tanto sul versante politico e militare quanto su quello letterario (la poetessa Vittoria Colonna era moglie di Ferdinando Francesco d'Avalos), ma di solito le ricerche si concentrano sul Cinquecento, che si può considerare l'epoca di maggiore splendore. Questo studio ha invece il merito di seguire le vicende della famiglia dalla rifondazione e dalla nuova ascesa della casa a partire dalla seconda metà del XVII secolo fino a tutto il Settecento e al decennio napoleonico, che, con l'eversione della feudalità, marca un termine ad quem per la storia del mezzogiorno. Lavorato su varie fonti archivistiche, fra le quali va segnalato l'importante archivio privato della famiglia, il lavoro di Luise disegna una storia familiare a tutto tondo, nella quale uno spazio non secondario viene riservato alle figure femminili. Assai attenta alla dimensione prosopografica, l'autrice non segue solo il ramo principale, ma indaga anche le vicende dei rami secondari. Se ampio spazio è riservato agli aspetti economici (consistenza del patrimonio fondiario, trasmissione ereditaria e contenzioso, amministrazione dei feudi), la ricerca dedica un'attenzione non meno intensa alla dimensione simbolica e alla cultura. Le residenze, tanto in provincia (nei marchesati di Pescara e del Vasto) quanto nella capitale, erano i luoghi deputati a trasmettere un'immagine di supremazia e di potenza che si esprimeva negli arredi, nelle armi, negli equipaggi. Assai interessante risulta la dettagliata analisi delle biblioteche, che offrono uno sguardo ravvicinato sulla cultura nobiliare di antico regime.
  Maurizio Griffo