Traduttore: E. Cappellini
Editore: Mondadori
Collana: Oscar 451
Anno edizione: 2017
Formato: Tascabile
In commercio dal: 31 ottobre 2017
Pagine: 308 p., Brossura
  • EAN: 9788804681205
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 7,29
Descrizione
L'ultimo romanzo di Delphine, nel quale aveva messo a nudo la storia della sua famiglia, è diventato un successo planetario, travolgendola e lasciandola letteralmente senza parole. È in questo momento delicato che L. entra nella sua vita. Un incontro casuale, che si trasforma rapidamente in una presenza stabile e confortevole. L. è un'amica come se ne hanno solo a diciassette anni: sempre disponibile, generosa e simpatica, una figura complice comparsa dal nulla e diventata subito imprescindibile. Ma chi è davvero L? Una sopravvissuta, intuisce Delphine. Come tutti gli scrittori. O come tutte le persone pericolose.

€ 11,48

€ 13,50

Risparmi € 2,02 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 12,83 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cristiana

    30/07/2018 08:06:08

    Non è un capolavoro, tuttavia se penso al successo di altri libri come ad esempio "La donna del treno" vi consiglio assolutamente di leggerlo: c'è ritmo e suspance e si legge con piacere. è quasi un giallo e quindi non voglio dirvi niente. Io che non amo i gialli ho deciso di leggerlo dopo aver visto il film tratto dal libro che ne ha fatto Roman Polański: ecco il film potete risparmiarvelo a meno che non vi piaccia quella mummia di sua moglie che a me invece come attrice fa veramente pena (e che comunque in questo film è quasi sopportabile). Comunque vedetelo dopo aver letto il libro che è meglio del film, così anche la pellicola sarà più comprensibile e ve la godrete di più anche sapendo come va a finire. io quasi quasi mi leggo anche l'altro libro della de Vigan: il prequel, per così dire, che ha avuto maggior successo di questo e che casualmente ho già in libreria.

  • User Icon

    Cristiana

    30/07/2018 08:05:35

    Non è un capolavoro, tuttavia se penso al successo di altri libri come ad esempio "La donna del treno" vi consiglio assolutamente di leggerlo: c'è ritmo e suspance e si legge con piacere. è quasi un giallo e quindi non voglio dirvi niente. Io che non amo i gialli ho deciso di leggerlo dopo aver visto il film tratto dal libro che ne ha fatto Roman Polański: ecco il film potete risparmiarvelo a meno che non vi piaccia quella mummia di sua moglie che a me invece come attrice fa veramente pena (e che comunque in questo film è quasi sopportabile). Comunque vedetelo dopo aver letto il libro che è meglio del film, così anche la pellicola sarà più comprensibile e ve la godrete di più anche sapendo come va a finire. io quasi quasi mi leggo anche l'altro libro della de Vigan: il prequel, per così dire, che ha avuto maggior successo di questo e che casualmente ho già in libreria.

  • User Icon

    n.d.

    29/06/2018 11:07:28

    Lo sto leggendo , quasi terminato, ed è veramente un bel libro. Non è il solito romanzo mi piacerebbe sapere se è una storia realmente accaduta.

  • User Icon

    Claudia Voigt

    24/03/2018 07:34:48

    Un libro che si legge tutto d'un fiato. Intelligente, intrigante, consigliatissimo

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione