Categorie

Silvia Clara

Editore: Unicopli
Anno edizione: 2004
Pagine: 168 p. , Brossura
  • EAN: 9788840009230
Il volume ripercorre la storia della Cgil negli anni tra l'autunno caldo del 1969 e il referendum sulla scala mobile del 1985. Un periodo complesso della storia italiana e al tempo stesso cruciale per quella del sindacato, con la costituzione, da parte di Cgil, Cisl e Uil, della Federazione sindacale. Proprio il tema dell'unità sindacale costituisce, per Bertucelli, l'asse portante del sindacato negli anni settanta e nei primi ottanta, ben più della diffusa conflittualità o dell'egualitarismo. Al tempo stesso, è in quel periodo che il sindacato giunge a configurarsi compiutamente come un'"istituzione intermedia", che riunisce funzioni di rappresentanza sociale e di contrattazione collettiva e funzioni di mediazione istituzionale nel rapporto con lo stato e con i poteri pubblici; un'organizzazione, in altre parole, preposta alla mediazione tra il mondo del lavoro e il sistema istituzionale, tra le piazze e i palazzi, all'interno dei nuovi meccanismi del neocorporativismo. L'assunzione della chiave analitica dell'"istituzione intermedia", alla luce della quale Bertucelli conduce la propria ricostruzione, consente di superare la contrapposizione tra storia politica del sindacato, tutta interna alla dimensione politica e organizzativa, e storia sociale, incentrata su una classe operaia autonoma dalle organizzazioni. Ne deriva, tra l'altro, una periodizzazione almeno in parte diversa da quella canonica, con l'individuazione, quale termine conclusivo della lunga stagione apertasi con l'autunno caldo, non della sconfitta alla Fiat dell'autunno 1980, ma del referendum sul punto unico di contingenza del 1985.

Alessio Gagliardi