The Dark Horse

Paese: Nuova Zelanda
Anno: 2014
Supporto: DVD
Disponibile anche in altri formati:

€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibile in 4 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Mauro Lanari

    18/09/2017 10:26:28

    Ispirato a Genesis Potini (1963-2011), un biopic dal respiro assai più vasto. Li chiamano "dropout", devianti, emarginati, marginali, invisibili, ano(r)mali rispett'alla norma della maggioranza comunitaria. Sono segnati da un "breakdown" psichico e organico, un collass'o tracollo al contempo mental'e corporeo, non c'è gerarchia nel duplice supplizio. "The Dark Horse" diventa indelebile quand'il suo protagonista è ridotto a un neozelandes'errante, girovago senza meta, e farneticante, incagliato in un delirio mantrico ad alta voce mentre rimugina le parole del trauma più recente. Sintomi che debordano video e audio del film tanto da rendere didascalici certi parossismi (l'allucinazione al bagno pubblico del suo viso grondante sangue, aforismi mascherati da linee di dialogo: "Ti hanno mai maltrattato? Quante volte prima che smettessi di piangere?"). Genesis si risollev'aggrappandosi alla sua poderosa stazza Maori com'un Lomu dei manicomi e ricostruendo un ordine logico con la razionalità scacchistica, con la struttura narrativa del mito di Maui, coi ricordi d'infanzia vissut'assieme al fratello maggiore. Gl'altri personaggi aggiungono pennellate, particolari, dettagli a questo "one man show", eccellente prov'attoriale di Cliff Curtis, in sovrappeso di quasi 27 chili, diretto dall'ottimo James Napier Robertson. La seconda serie di scene memorabili corrisponde alla sua condizione di senzatetto: non trova né casa né accoglienza, s'accovaccia press'un monumento marmoreo, inerme contro l'intemperie della vita climatiche e umane, assediato dalla violenta luminosità del panorama naturale da un lato e urbano dall'altro. Ha da sempre una partit'a scacchi da vincere col fratello: doveva essere in senso letterale, si trasform'in metafora. Difficile dire s'alla fine qualcuno n'esca davvero vittorioso.

Scrivi una recensione

Gli scacchi come riscatto da una vita complicata

Trama
Gli scacchi come riscatto da una vita complicata sono al centro di The Dark Horse. È la storia vera di ex campione di partite lampo, affetto da disturbo bipolare, che diventa allenatore di scacchi a squadre per il recupero di ragazzi difficili.

  • Produzione: Koch Media, 2016
  • Distribuzione: Koch Media
  • Durata: 124 min
  • Lingua audio: Italiano (DTS 5.1);Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Contenuti: trailers