David Copperfield

Charles Dickens

Traduttore: C. Pavese
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2005
Formato: Tascabile
In commercio dal: 14 giugno 2005
  • EAN: 9788806177058
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 9,45
Descrizione

David, orfano di padre, vive una infanzia felice con la madre, ma questa poi si risposa con il signor Murdstone, un uomo crudele che la porta alla tomba. Privo di affetti, David sperimenta la dura scuola del maestro Creakle. Il patrigno gli impone un lavoro avvilente in un negozio di Londra. Disperato fugge a piedi a Dover, dove una zia, Betsey, accetta di occuparsi di lui. Lo manda a Canterbury, per educarlo, in casa del suo avvocato, padre di Agnes, una dolce fanciulla. Divenuto cronista parlamentare e conquistata anche fama letteraria, David sposa Dora che pochi anni dopo muore. Il giovane allora si accorge della dolce Agnes che sposa, dopo aver salvato il futuro suocero dalle trame del suo amministratore.

€ 9,45

€ 17,50

9 punti Premium

€ 14,88

€ 17,50

Risparmi € 2,62 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    William

    02/11/2018 12:07:02

    Premessa: Dickens scrive a puntate, per un lettore quindi da tenere avvinto fino alla puntata successiva e fino alla...fine. La grandezza di Dickens sta nel combinare la "tenuta" narrativa senza scadere MAI nel racconto di genere, d'appendice. Ci regala un grande e critico affresco della società vittoriana, e personaggi assolutamente non "monodimensionali", come ogni tanto si legge. Copperfield in questo è senz'altro il suo capolavoro; vi troviamo il "cuore" di Dickens, il Dickens intimo. Da leggere e rileggere, senza fretta e gustando ogni singola pagina.

  • User Icon

    Fabiana

    05/08/2017 09:23:01

    Mi dispiace davvero molto, ma ho deciso che interromperò la lettura di David Copperfield. Non mi coinvolge. Il libro è scritto bene, la storia è ricca, ma il ritmo l'ho trovato lento. l tempi poi sono cambiati, c'è a chi può piacere, invece io ho trovato davvero noiosa la gentilezza e la premura di tutti i personaggi che oggi non potrebbero esistere. Brutto da dire, ma le loro estreme cordialità e ingenuità non me li fanno piacere. È ovvio che il personaggio principale sia molto simile o abbia qualche somiglianza con l'autore, ma tutti i personaggi di Dickens sono uguali e non solo loro, pure la storia di fondo. Lo trovo un fattore ripetitivo. Avrei finito il libro, se questo fosse stato più corto. Questa mattina ho cercato pareri e recensioni in merito all'opera e quasi tutti ne erano entusiasti e hanno attribuito al libro cinque stelle... Vorrei continuarlo perché potrebbe migliorare e cambierei idea pure io, ma il libro è lungo. Non mi mancano un centinaio di pagine, ma 700!

  • User Icon

    Giovanni

    12/01/2015 23:52:03

    Non mi ha convinto la traduzione di Pavese. Mi e' piaciuto molto di piu' "Grandi Speranze" (ed. Garzanti).

  • User Icon

    elio porreca

    12/10/2013 19:50:14

    Un romanzo bellissimo! al pari di altri capolavori che ho avuto la fortuna di leggere... Martin Eden di Jack London, Il Conte di Montecristo, ecc...

  • User Icon

    Raffaele

    12/09/2013 12:57:06

    Questa non è una recensione ma un' emozione. Il romanzo più bello tra tutti quelli mai letti da quando ho imparato a leggere, cioè da oltre venticinque anni. E ho letto moltissimo e di tutto. Classici e contemporanei. L'unica volta che a tratti, nelle pagine finali, mi sono commosso quasi sulla soglia delle lacrime.

  • User Icon

    ivonne

    23/08/2013 15:19:58

    Concordo pienamente con chi ha scritto prima di me e voglio lasciare una recensione perchè è un peccato che, nel dubbio, qualcuno rinunci a leggerlo, magari pensando sia un vecchio, barboso romanzo di altri tempi. Leggetelo, è bellissimo!

  • User Icon

    Paola C.

    01/05/2013 14:46:19

    leggere David Copperfield è stata un'esperienza lunga ma soprattutto formativa, necessaria e piacevole. si cresce e si matura con lui, condividendo gioie e dispiaceri. un libro veramente straordinario

  • User Icon

    ari

    03/12/2012 16:57:29

    dopo "le avventure di oliver twist" dickens mi ha di nuovo emozionata con una storia veramente fantastica, mai banale. consigliatissimo

  • User Icon

    Max

    07/11/2012 16:27:15

    La storia di una vita, quella di David Copperfield⁓Charles Dickens, dalla nascita all'età adulta. Notare le iniziali dei nomi: uguali ma invertite. Si racconta che Dickens non si sia accorto di questa analogia che però rende esplicita la simbiosi con il protagonista. Fra i personaggi, conosciamo: il logorroico, il viscido, l'ambizioso, l'amico sincero, la frivola moglie-bambina, le virtù di infinita umanità della donna fedele, in un gruppo assortito che possiamo ritrovare nel quotidiano con straordinaria attualità! Bellissimo!

  • User Icon

    Estella

    25/01/2012 14:55:26

    David Copperfield è considerato all'unanimità il capolavoro di Dickens e leggendolo è facile comprenderne la ragione. Acclamato come perfetto esempio di romanzo di formazione vittoriano, David Copperfield è in realtà molto di più: è un'opera straordinaria che pur avendo 160anni risulta ancora attualissima ed ha ancora tanto da dire e d insegnare! Attraverso la storia di David, prima bambino maltrattato e infine scrittore di successo e uomo appagato, Dickens ci offre momenti di divertimento e di riflessione straordinariamente intrecciati con le vicende toccanti e coinvolgenti dei suoi indimenticabili e incredibilmente realistici personaggi: il viscido e meschino Uriah Heep, l'intelligente e paziente Agnes, la sciocca e tenera Dora, la tenace e simpaticissima zia Betsy, l'affascinante, immorale e infido James Steerforth, la tormentata, perspicace e appassionata Rosa Dartle, l'affidabile e volenteroso Tommy Traddles, la debole e "perduta" Emily, la pentita e redenta Martha Endell... Personaggi da cui imparare e in cui è facile immedesimarsi. Un libro che viene erroneamente considerato "per bambini", ma che invece dovrebbe esser letto sopratutto dai giovani, affinchè riflettano su aspetti della vita spesso dati per scontati, e da molti adulti che non hanno mai riflettuto su ciò che conta davvero o che lo hanno dimenticato.

  • User Icon

    P.G.

    06/07/2011 16:03:19

    Leggere il "David Copperfield" è un'esperienza lunga, a tratti faticosa, ma necessaria. Stranamente, mi sono imbattutto in quello che è considerato il "principale" romanzo di Charles Dickens alla fine, dopo aver letto altre significative storie dello scrittore inglese:"Tempi difficili", "Casa desolata", "Il Circolo Pickwick", "Grandi speranze", "Le avventure di Oliver Twist"... . Ma, ripeto, leggere questo romanzo vuol dire crescere insieme ad esso, vivere fuori e dentro le sue pagine. Ora, posso veramente dire di aver chiuso il cerchio. Dentro di esso si muovono tutti (o quasi) i personaggi della fantasia dickensiana. Mi ritrovo a fissarli e resto incantato in particolare da David ed Agnes,che, stretti in un abbraccio eterno, indicano quel cielo dove tutti, in fondo,soprattutto dopo un'esperienza letteraria simile, speriamo di andare.

  • User Icon

    Ana

    03/12/2007 18:07:50

    Senza nessun dubbio David Copperfiel è tra i più belli libri che abbia mai letto. Un'opera d'arte scritta da un maestro, non servono molte altre parole.

Vedi tutte le 12 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione