Editore: Skira
Collana: Arte moderna
Anno edizione: 1996
In commercio dal: 1 maggio 2002
Pagine: 380 p., ill.
  • EAN: 9788881180400
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Usato su Libraccio.it - € 41,83

€ 65,85

€ 77,47

Risparmi € 11,62 (15%)

Venduto e spedito da IBS

66 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 


scheda di Villari, A., L'Indice 1997, n. 2

1930-39: un decennio di attività finora non studiato e spesso sottovalutato quello che Maurizio Fagiolo dell'Arco ricostruisce con estrema attenzione, riproponendo a distanza di pochi anni la seconda edizione di questa sua monografia con un testo arricchito di nuovi documenti e notizie.Dieci anni di spostamenti e ritorni, durante i quali de Chirico viaggia tra paesi, stili, generi vari e diversi. Sulla base di un rinnovato interesse per la "natura" e il "museo" - e per i maestri antichi e recenti, da Raffaello e Renoir - dipinge nudi di donna, nature morte (o meglio "vite silenti", come lui spesso le chiamava), paesaggi, riaffermando il valore del mestiere, del fare pittorico. Ma i "ritorni" non gli impediscono nuove ricerche, e lo dimostrano la serie dei "Bagni misteriosi", divinità e velari sulla riva del mare, i gruppi inestricabili di figure e oggetti dipinti con colore libero, sfrenato.Mai fermo, partecipa a mostre internazionali, fornisce bozzetti teatrali per i Ballets russes di Diaghilev e per il Maggio Fiorentino e, sconvolgendo il valore dell'opera originale rispetto alla copia, riaffronta i soggetti surrealisti e metafisici degli anni passati, con "répliques exactes" che hanno messo per anni in difficoltà la critica e che Fagiolo dell'Arco riporta alle esatte datazioni grazie a una precisa analisi tecnica, stilistica, iconografica. Aggiornatissimo e completo il catalogo e l'elenco delle opere esposte (alcune per la prima volta ricondotte a ben individuati nuclei tematici), molti i documenti inediti: lettere, interviste, articoli, recensioni, ma anche riproduzioni di ritagli di giornali, foto, pagine di registri, disegni, fogli manoscritti; frammenti reali di un puzzle oggi completamente ricomposto.