Categorie
Curatore: G. Pacitti
Editore: Mondadori
Anno edizione: 1997
Formato: Tascabile
Pagine: XXIX-192 p.
  • EAN: 9788804431763
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 4,86

€ 7,65

€ 9,00

Risparmi € 1,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

La vecchiaia intesa non come decadimento fisico ma come "fine attiva" della vita, e l'amicizia come "cardine della moralità", un bene acquisito a beneficio dell'intera comunità. Due fondamentali trattati filosofici composti da Cicerone un anno prima della morte.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Euge

    28/01/2014 18.51.28

    Io ho letto solo l'amicizia. Molto interessante, ci sono diverse perle molto attuali. È carino come riesce a collegare l'amicizia a tanti aspetti della vita.

  • User Icon

    Piero Giombi

    18/07/2012 13.51.15

    Ho dato da leggere "De senectute" ad un liceale più interessato alle ragazze che allo studio e, secondo una collega, sono venute fuori delle riflessioni filosofiche da non buttarsi via. Ogni tanto mi capita di ripensare ai suoi insegnamenti e, tenuto conto della mia non più verde età (tra meno di due mesi compirò 51 anni), mi sono di non poco conforto. Una lettura, insomma, indicata per tutti.

  • User Icon

    Roberto

    10/06/2009 13.25.01

    Opera importante ieri come oggi. Ieri il clientelismo, oggi l'estrema facilità di dirsi amici solo schiacciando un tasto al pc. Opera senz'altro per virtuosi che ne sentono il richiamo,opera che si può regalare a qualche nostro conoscente che magari è ancora avvolto nell'errore,sperando che la lettura possa ricondurlo a retta via. La virtù ,sommo bene,nascerà in parte anche grazie a questo scritto oggi più che mai forse attuale.

Scrivi una recensione