Categorie

Marion Zimmer Bradley, Diana L. Paxson

Editore: Longanesi
Collana: La Gaja scienza
Anno edizione: 2008
Pagine: 400 p. , Rilegato
  • EAN: 9788830425194

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    cheetah32

    12/02/2012 12.50.45

    Un gran libro di Z.M.Bradley e Diana L. Paxson (è il mio primo libro di tali autrici); non solo per l'aspetto "fantasy" ma anche sotto quello storico, che riflette realmente gli avvenimenti della Britannia e i Romani. Questi due elementi sono intrecciati molto bene ed è il vero punto di forza del romanzo. Punto critico: forse una lentezza della prima parte (che però ho gradito molto perchè pian piano mi appassionavo sempre di più); quoto definitivamente cinque quinti per via dell'ottimo romanzo.

  • User Icon

    POLLINE

    13/07/2010 13.14.36

    Un libro che ho terminato solo per principio... La prima metà è illeggibile talmente è lenta e priva di avvenimenti, si salvano solo le ultime 40 pagine e su oltre 400 è un risultato pessimo. Premetto che ho letto TUTTI i libri di MZB e quindi credo di poter dire che di questo proprio non si sentiva la mancanza. Spero non si facciano altre operazioni a danno della reputazione della più grande scrittrice fantasy dell'era moderna. Per i collezionisti: compratelo se volete, ma non vi consiglio la lettura. Buona lettura a tutti.

  • User Icon

    meth

    17/10/2009 00.20.54

    L'incastro nel ciclo di Avalon di Diana Paxson è cifrato dal rispetto della sua creatrice iniziale. I ritmi narrativi, perfino le successioni temporali, tutto riporta al lettore le suggestioni della Zimmer Bradley. Ai chi ha amato le storie delle sacerdotesse della celtica madre, tuttavia non sfugge il paradosso cronologico, laddove nelle "Querce di Albion" si ricordava Boudica come un momento di disordine mentre nella "Dea della guerra", la regina diviene il campione della sacralità del suolo britannico. Il ritorno alle nebbie però, è ancora emozionante

  • User Icon

    Marchin

    07/06/2009 18.29.44

    Un altro libro sul ciclo di Avalon, che benchè abbia visto un piccolo contributo da parte di Marion (già morte all'uscita del libro), riesce ad integrarsi molto bene con gli altri. L'incastro del romanzo con il contesto storico è straordinario (come in tutti libri del ciclo) ed anche se il libro non è scorrevole come se fosse stato scritto da Marion, sà essere molto attraente. Concordo con chi pensa che la prima parte sia un pò monotona e che Paxson non sia stata in grado di avere quella ripetitività con elementi originali caratteristici del ciclo di Avalon che aveva Marion, capaci di inchiodare il lettore alla lettura del libro per lunghe ore, ma le ultime 150 sono fantastiche, in particolare il finale sà attirare il lettore come in tutti gli altri libri su Avalon. Bellissima è la magia ed i riti visti dal punto di vista femminile, come su tutti i libri del ciclo, bella la descrizione dell'impero romano come una società spesso rozza e violenta, che conquistava e sottometteva i popoli, di cui puntava a cancellarne la cultura, per la sua grande voglia di cancellare la cultura dei conquistati, si capisce che spesso i retrogradi e gli incivili erano i romani e non i conquistati. Si può notare che l'unica supremazia di Roma nei confronti delle civiltà conquistate fosse da un piano militare e non culturale, cosa che si può vedere su altri libri che parlano di quando i barbari conquistarono roma, in quanto non erano civiltà più primitive, ma solo più semplici. Un libro per divertirsi con la magia, ma anche per imparare un pò di storia.

  • User Icon

    Paolo

    26/02/2009 16.18.43

    Anche se non l'ha scritto veramente la Bradley il libro si inserisce bene nel ciclo di Avalon, pur rispettando la storia reale. I posti descritti sanno di magia (anche per chi, come me, li ha visitati di persona). Bellissimo il finale.

  • User Icon

    Anya

    30/01/2009 22.11.50

    Bello...anche se ho trovato la prima metà del libro un pò lenta e noiosa...in compenso la seconda metà ti lascia senza fiato...se vi è piaciuta questa versiona della storia di Boudica vi consiglio caldamente i quattro libri scritti da Manda Scott sulla regina guerriera!

  • User Icon

    Lisa

    24/11/2008 20.36.17

    Questa volta Diana Paxson si è davvero data da fare!!! Il libro è davvero molto bello. ^^ Bellissima la storia di Boudica, e favoloso il suo apprendistato presso le Sacerdotesse con le loro magie e i loro riti antichi e davvero da brivido... Un libro avvincente!!! Bellissima, c'è da dirlo, anche la copertina. Un libro che mi ha davvero sorpreso!^^

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione