Traduttore: B. Ronca
Editore: Nord
Collana: Narrativa Nord
Anno edizione: 2017
Pagine: 418 p., Rilegato
  • EAN: 9788842929123

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Thriller e suspence - Thriller

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 18,70

€ 22,00

Risparmi € 3,30 (15%)

Venduto e spedito da IBS

19 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Antonio

    22/11/2017 13:11:52

    Anche se il protagonista de “Il debito” è ancora una volta Cal Donovan, che già abbiamo incontrato in “La croce”, a farla da protagonista in tutto il libro è la Chiesa... sia quella degli “ultimi” e dei veri insegnamenti del Vangelo (qui rappresentati da papa Celestino VI, “disegnato” sulla figura di papa Francesco), e sia quella dell’inganno, del tradimento e dell’avarizia (impersonata da alcuni esponenti corrotti della curia romana). Il libro non è niente male (la trama molto avvincente ed il suo sviluppo sono ben studiati), ma paga lo scotto di ritmo molto ma molto lento... praticamente succede tutto, anzi di tutto e di più, nelle ultimissime pagine. Il tema trattato (la ricchezza del Vaticano) si presta benissimo al solito ed antico interrogativo: è giusto che la Chiesa possieda soldi in abbondanza ed opere d’arte dal valore inestimabile (si pensi, tanto per fare un esempio, alla “Pietà” di Michelangelo Buonarroti) mentre, in tutto il mondo, c’è gente che muore di fame? E soprattutto, non sarebbe più opportuno che la Chiesa impiegasse la sua ricchezza (anche, è perché no?, vendendo il suo patrimonio artistico ed immobiliare) per debellare/alleviare la sofferenza degli “ultimi”?

  • User Icon

    Lorenzo

    22/11/2017 09:13:52

    A parte la scrittura molto scorrevole, la trama è insipida, i personaggi scarsamente caratterizzati e le ambientazioni banali: tremendo!

  • User Icon

    Fabio

    19/11/2017 17:00:10

    Sembra ormai destino che Cooper alterni buoni libri con altri scadenti. Dopo la pessima trilogia sull'Inferno, scritta infantilmente nello stile e costruita senza capo nè coda, con IL SEGNO DELLA CROCE sembrava essere tornati agli antichi fasti: personaggio principale intrigante, documentazione storiografica seria, tematiche teologiche interessanti, trama avvincente... Dopo simili premesse mi sono avvicinato a IL DEBITO pieno di aspettative... Peccato che Cooper con questo romanzo abbia toppato in pieno. Di questo libro si salva solo lo stile scorrevole, che mi fa credere che la trilogia succitata sia stata scritta (male) da un altro, ma per il resto si naufraga nella noia. Oltre alle tematiche finanziare labirintiche che risultano ostiche ai profani, sembra che tutto il romanzo ruoti sulla ricerca di un fulcro, di una trama, di un enigma che, in realtà, dopo 50 pagine è già svelato e non ha nulla di stupefacente. Cooper si affanna alla ricerca di azione, di suspance, di adrenalina, ma cade nel già letto e, peggio, nel ripetersi di situazioni identiche a se stesse anche nel romanzo stesso. Incontri su incontri, riunioni, ricerche in bilbioteche polverose... Insomma, poco dopo la metà il libro stanca e, con tristezza, noti che, di nuovo, il nostro Glenn Cooper ha sbagliato tutto, o quasi... Ormai vive del nome e certe cifre per libri simili, scritti da altri, sarebbero un insulto al lettore. Spero in una ripresa nel prossimo libro... Consigliato a chi vuole rammaricarsi del vecchio Cooper e scoprire che l'economia non fa azione, sconsigliato a chi ama ancora la sensazione della trilogia sulla BIBLIOTECA.

  • User Icon

    Yuki

    17/11/2017 17:21:35

    Un po' più di fantasia nelle ambientazioni non guastava... e anche tutte queste storie che ruotano attorno al Vaticano stanno un po' stancando. Però Cooper scrive bene e la lettura è comunque piacevole.

  • User Icon

    Giuseppe

    17/11/2017 16:35:36

    Un libro che assomiglia ai thriller di Dan Brown con Robert Langdon. Sicuramente una piacevole lettura.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione