Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Dedee D'Anvers (DVD)

Dédée d'Anvers

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Dédée d'Anvers
Regia: Yves Allegret
Paese: Francia
Anno: 1947
Supporto: DVD
Salvato in 12 liste dei desideri

€ 9,99

Venduto e spedito da LIBRIAMO

+ 4,99 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 8,78 €)

Film francese tardo-verista

Dédée, una prostituta di Anversa, con la speranza di cambiare vita, parte con Francesco, un marinaio italiano che, invece, verrà ucciso da Marco, il protettore di Dédée. Lei lo vendicherà.
4
di 5
Totale 2
5
1
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Carlo

    20/09/2018 12:21:43

    Come riportato sulla custodia del DVD il film è un classico polar francese: i ritmi sono talvolta lenti ed alcune scene prevedibili, comunque la visione non annoia.

  • User Icon

    ALVARO IVANOVICH

    18/09/2018 23:44:09

    Giovanissimi attori di un film noir in bianco e nero in 2 lingue e cosa importante con i sottotitoli italiani da vedere la notte a basso volume, una '' bella storia '' che non ha niente di bello, però è un piacere vedere degli attori all'inizio di carriera, bellissimi bianchi e neri ed un ambiente Anversa molto suggestivo, la storia non ha un lieto fine ma peccato

  • Film in bianco e nero
  • Produzione: Golem Video, 2018
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 86 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0);Francese (Dolby Digital 2.0)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 1,33:1
  • Area2
  • Bernard Blier Cover

    Attore francese. Nasce lontano dalla patria durante una missione scientifica del padre biologo. Tenta tre volte di entrare al celebre Conservatoire di Parigi prima di essere ammesso alla classe di L. Jouvet, mito del teatro e del cinema transalpino. Dal «basso» di un fisico rotondetto, con un volto-maschera dagli occhi sardonici e la bocca che pare perennemente contratta in una smorfia, si ritaglia un vestito su misura da perfetto caratterista, che con gli anni e ben 160 film, seppure quasi mai in parti da protagonista, lo renderà inconfondibile. L'esordio è del 1937 con Il caso del giurato Morestan di M. Allégret, cui seguono altri film di M. Carné e Y. Allégret. Anche l'Italia gli offre ruoli ideali come il capitano «bollotondo» in La grande guerra (1959) di M. Monicelli o lo stizzoso ragioniere,... Approfondisci
  • Marcel Dalio Cover

    Nome d'arte di Israel Moshe Blauschild, attore francese. Comincia la sua carriera negli anni ’20 in teatro e cabaret per poi passare al cinema dagli anni ’30, fornendo ottime prove, in particolare in due film di J. Duvivier, Le Golem (Il golem, 1935) e Il bandito della Casbah (1937), in cui scolpisce un vigoroso ruolo da meticcio/antagonista che diverrà il suo cavallo di battaglia in molte delle oltre cento pellicole successive. Fra gli altri, è l’ebreo Rosenthal in fuga con il luogotenente Maréchal/J. Gabin in La grande illusione (1937) e il mondano marchese de La Chesnaye in La regola del gioco (1939) entrambi film-culto di J. Renoir. Allo scoppio della seconda guerra mondiale ripara negli Stati Uniti per sfuggire alle persecuzioni antisemite dei nazisti nella Francia occupata e ha subito... Approfondisci
  • Simone Signoret Cover

    "Nome d'arte di S. Kaminker, attrice francese di origine tedesca. Entra nel cinema giovanissima, partecipando a numerosi film in ruoli secondari. Si impone nel 1947 con Dédée d'Anvers di Y. Allégret che inaugura una cospicua serie di caratterizzazioni di personaggi femminili dal fascino forte e torbido, incarnazioni perfette di certi modelli di donna canonizzati dalla letteratura naturalista francese (La ronde, 1950, di M. Ophüls; Casco d'oro, 1952, di J. Becker; Teresa Raquin, 1953, di M. Carné; I diabolici, 1954, di H.-G. Clouzot; La selva dei dannati, 1956, di L. Buñuel). La strada dei quartieri alti (1958) di J. Clayton, realizzato in Inghilterra, le procura un Oscar e una vasta fama internazionale, confermata dai film successivi (Adua e le compagne, 1960, di A. Pietrangeli; Vagone letto... Approfondisci
Note legali