Delitto al Blue Gay

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 1984
Supporto: DVD
Salvato in 9 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 9,99 €)

Il Blue Gay è uno stravagante locale dove si esibiscono travestiti. Un giorno, la tranquilla routine del Blue Gay viene funestata da un terribile omicidio: una delle star dello spettacolo, Lino, in arte Nadia, viene trovato morto nel suo camerino. L'ispettore Nico Giraldi è incaricato di svolgere le indagini. La sospettata è la "prima donna" del locale, Alfredo Melli (in arte Colomba Lamara), e quindi Nico, con l'aiuto del suo braccio destro, il fedele Venticello, si mette sulle sue tracce. Ma qualcuno ostacola le indagini...
4
di 5
Totale 2
5
1
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    brescianelli

    21/09/2019 08:32:57

    Da recuperare per completezza di collezione, perché non è uno dei migliori film della serie. Spesso si scade nella battuta sessita, favorita dalla tematica ricorrente dell'omosessualità. Comunque erano altri tempi, durante i quali era più facile e più comune ironizzare sul tema, ma a rivederlo oggi fa un storcere il naso in più punti. Comunque spesso volgare senza motivo.

  • User Icon

    n.d.

    08/03/2019 06:24:09

    Ottimi prodotti e vasta scelta in catalogo

  • Produzione: Mustang Entertainment, 2014
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 98 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 4:3
  • Area2
  • Contenuti: interviste: La purezza del monnezza, Intervista a Tomas Milian
  • Tomas Milian Cover

    Nome d'arte di T. Quintin Rodriguez, attore cubano. Dopo gli studi si trasferisce a Miami dove studia inglese, pittura e teatro. In seguito raggiunge New York e segue i corsi dell’Actor’s Studio. Attivo in teatro e in televisione, è notato da J. Cocteau e G. Menotti che lo vogliono al Festival dei due mondi di Spoleto per interpretare Il poeta e la musa, per la regia di F. Zeffirelli. Rimasto in Italia, interpreta numerosi film di qualità come Il bell’Antonio (1960) di M. Bolognini e La ricotta (1963) di P.P. Pasolini. Il successo popolare è però legato al personaggio dell’ispettore Nico Giraldi, detto «Monnezza», protagonista di numerosi film di U. Lenzi e poi di B. Corbucci, al quale si è ispirato nel 2005 C.?Vanzina per Il ritorno di Monnezza, dove C.?Amendola interpreta il figlio dell’ispettore,... Approfondisci
Note legali