Il delitto di deviazione di acque e modificazione dello stato dei luoghi

Francesco Mazzà

Editore: CEDAM
Anno edizione: 2011
In commercio dal: 1 novembre 2011
Tipo: Libro tecnico professionale
Pagine: VIII-128 p., Brossura
  • EAN: 9788813317775
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
L'opera analizza dettagliatamente l'art. 632 c.p., fattispecie che presenta numerose problematiche dibattute in dottrina: dalla scelta dei compilatori del Codice Rocco del 1930 di inserire tale previsione normativa tra i Delitti contro il Patrimonio, alla discutibile tecnica legislativa utilizzata per descrivere le modalità tipiche della condotta nelle due diverse ipotesi, la deviazione di acque e la immutazione dello stato dei luoghi. L'autore traccia dapprima un percorso che illustra la toponomastica dei Delitti contro il Patrimonio, dalle origini fino alle più recenti innovazioni, per passare poi, attraverso una esegesi del delitto in oggetto, ad affrontare la irrisolta "questione ambientale" delineando i vari tentativi del legislatore, alcuni riusciti, altri ancora in fase embrionale, mirati a tutelare in via sempre più rigorosa le aggressioni all'ecosistema.

€ 11,40

€ 12,00

Risparmi € 0,60 (5%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile