Della guerra. Ediz. integrale

Karl von Clausewitz

Editore: Mondadori
Collana: Oscar saggi
Edizione: 2
Anno edizione: 2017
Formato: Tascabile
In commercio dal: 3 marzo 2017
Pagine: LXXV-994 p., Brossura
  • EAN: 9788804670926
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 10,80
Descrizione

"Della guerra" è il trattato sul quale si sono formati i grandi generali e a cui hanno attinto i politici e i rivoluzionari che hanno cambiato il mondo negli ultimi cento anni. Von Clausewitz nega che la guerra sia un «fenomeno puramente militare» e il suo celebre assioma «la guerra è la continuazione della politica con altri mezzi» non solo ha condizionato il pensiero di generazioni di militari, ma ha saputo fornire anche all'uomo della strada gli strumenti per comprendere il fenomeno bellico, quel continuum guerra-pace che ha cadenzato lo sviluppo del genere umano. Benché risalga al 1832, "Della guerra" sembra scritto per l'epoca in cui viviamo, quella dei conflitti globali, degli scontri ideologici ed economici.

€ 17,00

€ 20,00

Risparmi € 3,00 (15%)

Venduto e spedito da IBS

17 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Riccardo

    14/11/2018 23:06:00

    Un'immensa, monumentale opera che sta alla base non solo del modo contemporaneo di concepire, pianificare ed affrontare la guerra, ma anche della configurazione della lotta politica dell'epoca dei totalitarismi (è infatti provato che l'opera ispirò importanti figure del calibro di Lenin, Stalin, Mussolini, Hitler e Mao Tse Tung, che la studiarono accuratamente). A tutti è nota la celeberrima sentenza "la guerra è la continuazione della politica con altri mezzi", contenuta nel volume, ma leggendo attentamente lo stesso si comprende facilmente che allo stesso tempo la politica è la continuazione della guerra con altri mezzi. Clausewitz analizza fenomeni - quali la guerra totale, la guerra di popolo, la politicizzazione della guerra e del combattente - che nella sua epoca avevano appena iniziato a mostrarsi e che solo nel '900 giungeranno alla loro pervasiva e potente maturazione.

Scrivi una recensione