Categorie

Delta Machine

(Deluxe Edition)

Artisti: Depeche Mode
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 2
Etichetta: Columbia
Data di pubblicazione: 26 marzo 2013
  • EAN: 0887654606327
Descrizione

Tredicesimo album in studio dei Depeche Mode, Delta Machine è un lavoro maturo e corposo che sin dal primo ascolto si rivela un disco riuscito, l'ideale seguito di Sounds of the Universe. Contenente 13 brani inediti (17 nella versione Deluxe), Delta Machine è caratterizzato da un suono curato, ricco di dettagli, perfetto nel delineare atmsfere meditative e accelerazioni ritmiche. La forza e la grandezza dei Depeche Mode stanno nell'essere sempre fedeli a sè stessi e sempre diversi, riconoscibili senza mai ripetersi, un passo distanti da quello che avevano fatto in precedenza ma evitando rivoluzioni che potrebbero disorientare il pubblico. L'ennesima lezione di stile da parte di una grande band.

Disco 1
  • 1 Welcome to My World
  • 2 Angel
  • 3 Heaven
  • 4 Secret to the End
  • 5 My Little Universe
  • 6 Slow
  • 7 Broken
  • 8 The Child Inside
  • 9 Soft Touch / Raw Nerve
  • 10 Should Be Higher
  • 11 Alone
  • 12 Soothe My Soul
  • 13 Goodbye
Disco 2
  • 1 Long Time Lie
  • 2 Happens All the Time
  • 3 Always
  • 4 All That's Mine

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alessandra

    26/10/2013 14.55.02

    Unici, immensi, semplicemente Depeche Mode! Con Delta Machine hanno fatto di nuovo centro, un album con una straordinaria atmosfera, testi e musica splendidi. Sono riuscita a vederli dal vivo a Roma ed è stato magnifico!

  • User Icon

    Simone

    07/04/2013 20.13.00

    Un album che più lo ascolti e più ti rendi conto dell'egregio lavoro che i Depeche Mode sono riusciti a realizzare...ci vediamo a Roma!!!

  • User Icon

    Lorena

    03/04/2013 21.39.21

    Mitici, ancora una volta..... secondo me la canzone che merita di più Soothe my soul ma anche secret to the end non è niente male!!!!! Bè adesso aspetto, spero lo facciano il dvd del concerto o dei vari video... I love Andrew Fletcher.....

  • User Icon

    PAOLA

    03/04/2013 19.46.29

    Ciao a tutti i fans dei depeche. Sono contenta delle critiche in positivo di loro perchè mi piacciono moltissimo e visto che sono piaciuti sicuramente lo acquisteòòòòò......... Paola

  • User Icon

    Joseph

    29/03/2013 02.07.09

    Ogni attesa per l'uscita di un loro nuovo lavoro non è mai stata deludente per i fans che come il sottoscritto è cresciuto con la loro musica.Pur mantenendo uno stile proprio, il loro marchio di fabbrica la macchina dei Depeche Modo non accenna a fermarsi. Apprezo la ricerca nell'evoluzione nelle sonorità e la volontà del gruppo di volersi comunque mettere sotto esame nonostnte sia uno deu gruppi più longevi della storia della musica elettronica e non solo. Se il tour sarà come questo dico la "febbre" per i Depeche mode non può che salire,lo dice uno che li h visti al playng the angel a Milano!.Spero davvero che continui ad uscire un loro disco ogni due anni,se escono così vale davero la pena aspettare ma ora godimoci questa Ferrari musicale!!!

  • User Icon

    Max

    28/03/2013 16.26.11

    Ecco l'ultimo lavoro della premiata ditta Fletcher, Gahan and Gore. Ed è un bel lavoro. Un disco che a differenza del precedente Sound of Universe non annoia in nessuna delle sue canzoni. Un suono al limite della perfezione, estremamente ricercato, più cerebrale che istintivo. Niente è lasciato al caso. Una delle piacevoli note positive viene dalle tre canzoni scritte da Dave (Secret To The End - Broken - Should Be Higher) e qui la produzione ha fatto molto per integrarle nel sound depeche senza stravolgere quella linea che è propria del gruppo. A me piace molto "Angel" col suo incedere di chitarre in distorsione e con la voce di Gahan che sa ancora graffiare. Atmosfere paranoico-elettroniche in stile Kraftwerk si ritrovano in "Slow". Una lieve flessione di ispirazione si rintraccia invece in canzoni come "Heaven" e "Goodnight" che chiude il primo disco. Tutti balleranno "Soothe My Soul" a lungo, la "Personal Jesus" di vent'anni dopo. Tutto troppo perfetto, magari era opportuno lasciarsi andare un pochino di più. E sarebbe stato un capolavoro.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione